Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

REGGIO EMILIA METTE KO AVIGLIANA NELLA PRIMA PARTITA

Da Avigliana, Fabio Ferrini

La Palfinger Reggio Emilia vince la prima sfida con Avigliana (13-2) nel recupero della mattina al termine di nove riprese piacevoli dove il principale merito emiliano è stato quello di aver sfruttato le occasioni create in attacco affidandosi poi ai lanci del solito Zambelli per difendere il vantaggio acquisito. Per i nero arancio di Costa una sconfitta troppo pesante nel punteggio, allargatosi solo nel finale dopo essere rimasto vivo fino alla fine, ma dovuta in parte alla mancanza di concretezza nel box nei momenti decisivi.
La quasi mezza partita di sabato pomeriggio stravolge la rotazione dei lanciatori per entrambi i manager con Saccardi che si affida al mancino italoamericano appena rientrato in Italia e l'Avigliana che risponde proponendo sul monte Cargnino. Un duello da cui esce vincitore il lanciatore emiliano ma dove il partente piemontese non ha sfigurato lasciando al piatto sette uomini.

Tentativo di pickoff in prima su Tagliavini (Pellino/Avigliana Baseball)Nel recupero della prima sfida Reggio Emilia riparte da dove aveva lasciato sabato e nel secondo attacco trova il vantaggio con Paul Macaluso che spedisce la palla di Cargnino oltre la recinzione dietro all'esterno sinistro. In precedenza era stata l'Avigliana a firmare la prima valida dell'incontro con Sironi senza però riuscire ad andare oltre il sacchetto di prima. La striscia del nove di Saccardi continua al terzo innescata da un errore di assistenza di Mondino sulla battuta di Ghilarducci che avrebbe chiuso l'inning ed invece permette a Guardasoni di girare a casa (0-2). Una situazione che il partente nero arancio soffre perché riempie i sacchetti concedendo due basi ball a fila a Schmidt e Macaluso e con un lancio pazzo permette agli emiliani di siglare il terzo punto, prima di chiudere con lo strikeout su Ferrua. Come già successo durante tutta la stagione, le difficoltà non spaventano Avigliana che dà subito fondo alla sua voglia di vincere per reagire e riportarsi in partita. Con un eliminato Zuanon tocca la seconda valida piemontese della gara e ancora meglio fa Piovan che spara un doppio a sinistra. Una volata di sacrificio di Mondino sblocca la casella zero nel tabellone dei Silvano Bonifacino il migliore nel box per Avigliana (2 su 3) (Pellino/Avigliana Baseball)punti dell'Avigliana. Ma la Palfinger si rivela un vero schiacciasassi perché quando torna nel box martella nuovamente Cargnino: quattro ball a Perracino sono seguiti dal doppio di Ori e dalla base ball a Quintavalla. A basi cariche e nessun out Guardasoni spara una linea verso l'esterno sinistro spingendo due punti (5-1) che rimangono gli unici della ripresa. Il nove di Costa però non molla la presa e con due valide di Rosa Colombo e Bonifacino, un lancio pazzo e la volata di Carbone si riavvicina (2-5). A questo punto la partita si addormenta per merito dei due lanciatori che entrano in controllo delle mazze avversarie concedendo il minimo. Cargnino lascia solo due valide in tre riprese, per poi cedere la chiusura a De Maria, mentre Zambelli rischia qualcosa al sesto quando prende il singolo di Bonifacino e il doppio di Carbone senza però subire punti. Così a tenere alta l'attenzione del pubblico ci pensa Tagliavini quando si esibisce in una bella presa a mano nuda su una rimbalzante con assistenza in prima che chiude la settima ripresa. Reggio Emilia mette il sigillo finale sulla partita nell'ultimo attacco quando De Maria è costretto a scendere dal monte dopo aver riempito le basi. Sul rilievo Mancini arrivano otto punti figli di cinque valide, un errore ed una volata di sacrificio. Il colpo del ko che chiude i conti della prima sfida con gloria anche per Iacopini chiamato sul monte emiliano a chiudere la gara.

Le squadre torneranno in campo alle 15.30 per giocare il recupero della seconda partita rinviata sabato sera.

LA SCHEDA DELLA PARTITA