Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'UNIPOL BANCA LA SPUNTA SUL MONTEPASCHI AL 13° INNING NELLA PRIMA SEMIFINALE DI COPPA ITALIA

 Ci sono volute quasi quattro ore per stabilire il vincitore tra Unipol Banca Bologna e Montepaschi Grosseto nella prima sfida della "semifinale" di Coppa Italia, che qualificherà una delle due formazioni alla prossima Champions League.

Al 13° attacco l'ha spuntata la formazione emiliana (2-1 il finale), grazie ad un punto segnato da Claudio Liverziani. L'ex Seattle riceveva quattro ball dal terzo rilievo biancorosso, Leonardo D'Amico, rubava la seconda base e segnava sulla valida profonda di Joe Mazzuca. Andrea De Santis raccoglieva la pallina e rilanciava velocemente a casa base. Uno strike che sfuggiva però al controllo di Alessandro Galli, consentendo ai locali di festeggiare.

Quella tra le due grandi escluse del girone di semifinale è stata però una gran bella partita, spettacolare, equilibrata e ben giocata dalle difese e dai lanciatori (Cooper ha messo addirittura a segno 12 strike out, Cillo si è fermato a sette), che hanno lasciato veramente le briciole agli attacchi.

Il Grosseto avrà adesso la possibilità di ribaltare la situazione nei due confronti casalinghi di venerdì e sabato allo stadio Jannella. Al Bologna per tornare in Europa basterà invece vincere una partita.

Era il Montepaschi a mettere la testa avanti per primo al 3° : Riccardo Ferretti, in prima per scelta difesa, avanzava in terza sul singolo di Andrea De Santis (il migliore dei maremmani a 3 su 6) ed a casa sulla valida di Dallospedale. L'Unipol Banca pareggiava invece al 6°, nell'unico momento di calo di Chris Coooper: singolo di Mazzuca (3 su 5 nel box), in seconda su una palla mancata ed a punto sulla hit di Manny Gasparri.

Non succedeva praticamente più niente fino al break bolognese del 13° turno, in quanto Cooper (4bv-12so in 6rl), D'Amico (0bv-5so in 4rl), Cillo (5bv-7so in 8rl), ma anche Milano, George e Ferrari  dominavano la scena con traiettorie imprendibili per i battitori. Leonardo D'Amico è partito invece male ed il Montepaschi è stato costretto alla resa.

LA SCHEDA DELLA PARTITA