Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

SAN MARINO SUPERA NETTUNO CON DUE FUORICAMPO

Da San Marino, Fabio Ferrini

La T&A San Marino non fa sconti e vince anche la quarta sfida delle Italian Baseball Series contro una Danesi Nettuno ancora una volta sottotono (4-3). La squadra di Bindi si porta in vantaggio 3-1 nella serie e nell'ultima partita sul Monte Titano di mercoledì 3 si giocherà il primo match-ball. La Fera e compagni si impongono per la seconda volta consecutiva di un punto affidandosi ai lanci di Figueroa e Looney per condurre in porto un successo costruito sui due fuoricampo di Suardi e Rovinelli. Il nove laziale migliora l'approccio alla partita rispetto alle tre precedenti gare, però si addormenta presto nel box e quando si desta nuovamente dal suo torpore prova l'ennesima rimonta che però sbatte sul closer mancino della T&A.

I giocatori del San Marino festeggiano al termine della partita (Ferrini/FIBS)Questa volta la Danesi Nettuno entra in campo più concentrata e passa in vantaggio al secondo inning grazie a Tavarez che, in seconda su singolo e sacrificio, viene fatto correre a casa sulla valida di Ambrosino (0-1). Solo un fuoco di paglia perché la T&A San Marino, dopo aver subito le traiettorie di Florian nei primi due attacchi, si scatena contro il partente laziale e con due fuoricampo ribalta il risultato. Dopo una "prova" di Imperiali finita in foul, ci pensa Suardi a spedire la palla oltre la recinzione per il pareggio dei titani al terzo. Florian non è certo aiutato dalla difesa con Camilo che al quarto manca un fly al volo di Vasquez, un errore che la Danesi paga caro perché, dopo quattro ball a Sheldon, arriva l'homerun da tre punti di Rovinelli che porta San Marino avanti 4-1. Tanto basta al nove di Bindi perché Figueroa, dopo aver concesso cinque valide in altrettante riprese, lascia solo le briciole prima di venir rilevato sul monte da Looney all'ottavo. La T&A non tira mai i remi in barca e se il punteggio non diventa più rotondo è merito di Duran che, con prima e seconda occupate, toglie una valida sicura a Matamoros, e un punto certo, allungandosi bene per la presa al volo dopo una bella corsa.
All'ultimo attacco Nettuno tenta il tutto per tutto e apre con la base ball a Parisi che giunge in terza sul doppio di Castrì. Una situazione favorevole a cui Duran, con due eliminati, dà il suo contributo toccando un singolo al centro che vale due punti (4-3). Una valida che però non basta alla Danesi perché Ugueto batte su La Fera che chiude con l'out in seconda e fa sognare San Marino.

LA SCHEDA DELLA PARTITA              I PARERI DEI PROTAGONISTI            

LE IMMAGINI DI GARA-4