Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

INCONTRO TRA GLI ARBITRI DELLA IBL, I VERTICI DEL CNA E IL PRESIDENTE FRACCARI

Si è svolto a Roma sabato 5 aprile incontro tra il Presidente Riccardo Fraccari, il Designatore Nazionale Andrea Patentini e gli arbitri della Italian Baseball League, che ha permesso alla categoria di apprendere in maniera diretta tutte le positive novità che la Federazione ha in serbo per gli arbitri italiani.

Il Presidente Fraccari, sorridendo, ha esordito dicendo: "Questo genere di riunioni precampionato un tempo le convocavo da Presidente del CNA! Per me è sempre un piacere tornare a confrontarmi in maniera diretta con gli arbitri".
Piacere ricambiato, a giudicare dall'atmosfera serena e soddisfatta che era possibile percepire tra gli arbitri al termine della riunione. Sono state infatti molte le novità annunciate dal Presidente agli Ufficiali di Gara della massima serie, tutte improntate alla concretezza e senza alcuno spazio ad una "solidarietà di facciata" verso il mondo arbitrale.

Prima di tutto, Fraccari ha illustrato una proposta di modifica all'attuale Regolamento di Giustizia, che stabilisce in maniera netta le penalità per chi dovesse rendersi responsabile di aggressione ad un arbitro. Il Consiglio di Presidenza discuterà presto dell'introduzione di questa variante: toccherà quindi alla Giunta del CONI approvare queste variazioni al regolamento.
Questo provvedimento è un chiaro segnale della Federazione nei confronti del movimento e della categoria dei 'blue': a prescindere dal danno effettivo arrecato, l’aggressione ad un Ufficiale di Gara, come qualunque atto violento, è un comportamento inaccettabile, non solo in quanto tale, ma anche perché va contro il rispetto a cui ogni persona ha diritto.

Il Presidente ha poi anticipato alcune notizie relative al Mondiale del 2009: questa prestigiosa manifestazione apre infatti scenari interessanti anche per gli arbitri italiani che, in accordo con la IBAF, verranno presumibilmente impiegati in numero significativo sui campi di gara.

Infine il Presidente Fraccari ha reso note una serie di iniziative che il Comitato Nazionale Arbitri, in stretta collaborazione con l'Ufficio Marketing, sta ponendo in atto per rendere più semplice la vita dell'arbitro: dalla permanenza in albergo prepagata che faciliterà le operazioni di rimborso (e renderà obsoleta l'attuale gestione tramite assegno o accredito bancario) alle convenzioni con hotel e strutture ricettive nelle vicinanze delle sedi di gara, dal nuovo sito web con calendari e designazioni online, al rafforzamento dell'accordo di sponsorizzazione con Macron. Tutto questo e altro ancora lascia trasparire un livello di attenzione molto alto da parte della Fibs verso i propri umpires.

Dopo i saluti al Presidente Fraccari, gli arbitri si sono trattenuti ancora per qualche ora alla presenza del Vicepresidente CNA Ennio Monaco e del Presidente delle Commissioni Tecniche Paolo Campagna per discutere nuovamente delle modifiche al Regolamento Baseball 2008 e per mettere a punto una serie di disposizioni che garantiscano una maggiore uniformità tecnica, dalla gestione della gara alla compilazione del referto - situazioni peraltro già dibattute in sede di Umpire Convention.

Al termine dell'incontro la Presidente del CNA Antonella Garofalo ha ringraziato la Federazione, sottolineando come la dirigenza federale sia ancora una volta fianco degli arbitri italiani.
"E’ chiaro" ha detto Garofalo "Che se il movimento va verso una maggiore professionalizzazione gli arbitri non possono e non devono essere da meno".