Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

ASSAGGIO DI IBL A BOLOGNA PER IL "BLUE F BALL"

E’ ormai un evento molto atteso nell’ambiente del baseball italiano, perché ogni anno precede di pochi giorni il playball del massimo campionato, e perché a prendervi parte sono quattro formazioni di vertice.
Il diciassettesimo Blue F Ball, sesta edizione del Trofeo Pavirani, Memorial Lamberto Lenzi (Presidente della Fortitudo B.C. 1953 per undici anni, dal 1972 al 1982 compresi e scomparso nel 2000), vede quest’anno la partecipazione dei campioni d’Italia della MPS Grosseto, di Cariparma, della T&A San Marino, e naturalmente dei padroni di casa della Fortitudo. Si tratta di quattro delle prime cinque classificate del campionato 2007.

Il programma della manifestazione prevede nella giornata di sabato 12 aprile la sfida fra Parma e San Marino, alle ore 14, e quella fra Bologna e Grosseto, alle ore 17. Le due squadre perdenti si affronteranno domenica 13 aprile alle 11, per contendersi il terzo posto del torneo, mentre alle ore 14 è prevista la finale per il primo posto.

Il biglietto d’ingresso al Gianni Falchi è fissato a 5 euro, valevole per entrambe le gare in programma per ogni giornata.
Un’occasione per gli appassionati per gustarsi dell’ottimo baseball, osservando in anteprima quegli atleti che saranno sicuramente protagonisti della stagione alle porte.

Di sicuro interesse appare la sfida d’apertura, fra Parma e San Marino, due formazioni che non si sono mai risparmiate e quando si sono incrociate hanno sempre dato vita a confronti intensi ed equilibrati, mentre ormai è una grande classica del baseball italiano quella fra Fortitudo e BBC Montepaschi Grosseto, con i bolognesi che dovranno rifarsi della doppia sconfitta rimediata sabato scorso in Maremma, e soprattutto della più bruciante eliminazione subita nella semifinale playoff dell’anno scorso, che ha lanciato i toscani alla conquista del titolo italiano.