Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

LA SLOVENIA SI PRESENTA IN ITALIA CON UNA VITTORIA

Esordio positivo della nazionale di Slovenia nel mondo del baseball italiano. Domenica 30 marzo, allo stadio "Enrico Gaspardis" di Ronchi dei Legionari, gli sloveni hanno battuto i New Black Panthers con il finale di 7 a 3 nella prima giornata di Coppa Italia. E contro i ronchesi hanno fatto vedere di che pasta sono fatti, approfittando dei tanti svarioni difensivi commessi dai padroni di casa. Una gara comunque equilibrata, quella dell’esordio dei baseballers sloveni che, da domenica 6 aprile, saranno al via del torneo di Serie C1. Il ruolino della partita parla di 8 battute valide della Slovenia, contro le 9 dei New Black Panthers che, in difesa, hanno però commesso 7 errori contro gli 0 degli ospiti. Da sottolineare, tra i ronchesi, in attacco Lucien Pizziga con un 2 su 3, mentre sul monte di lancio sono stati schierati Elia Pasquali (4 valide, 2 basi su ball e 3 eliminazioni al piatto) e Fabio Tentor (4 valide, 1 base su ball e 3 strike out). Quello della Slovenia in un campionato ufficiale del “batti e corri” italiano è davvero un fatto storico, che trova precedenti solo in una sporadica presenza di due compagini della vicina Repubblica oltre vent’anni orsono. Da domenica 30 marzo, con l’inizio del campionato, la nazionale slovena dovrà vedersela proprio con i New Black Panthers di Ronchi dei Legionari, ma anche con lo Junior Alpina di Trieste, i Ducks-Banca di credito cooperativo di Staranzano, l’Europa di Bagnaria Arsa, i Panthers di Cervignano del Friuli, lo Junior White Sox di Buttrio, i Dragons di San Giorgio di Nogaro ed il Ponzano Veneto. Domenica, all’avvio del campionato, gli sloveni riposeranno, mentre saranno a Staranzano domenica 13 aprile per il loro vero e proprio esordio. Una presenza regolare sotto tutti gli aspetti, compreso anche il fatto che se gli sloveni dovessero essere promossi, nel 2009 giocherebbero in serie B. A siglare lo storico accordo, a poco più di un mese dalla caduta dei confini tra i due Paesi, era stato il presidente della Federazione italiana baseball e softball, Riccardo Fraccari, che a Ronchi dei Legionari aveva incontrato i vertici della federazione slovena.

La stagione del “batti e corri” è ormai avviata. E c’è grande attesa anche per il ritorno del Friuli Venezia Giulia in Serie A1, con i Rangers di Redipuglia che giovedì 17 aprile esordiranno nella Italian Baseball League sul diamante dei campioni d’Italia del Grosseto. I redipugliesi giocheranno le loro partite casalinghe a Ronchi dei Legionari, il venerdì sera e a Buttrio, il sabato pomeriggio e sera.

E' neopromosso anche il San Lorenzo Isontino, che sarà al via del campionato di Serie B. L’esordio della formazione del presidente Gianni Monello, sul nuovo diamante di casa, domenica 13 aprile contro la Crocetta Parma.