Bussolengo 2.0 supera Macerata in finale e conquista la promozione in A1 Softball

Bussolengo 2.0 supera Macerata in finale e conquista la promozione in A1 Softball
04/10/2021
Il Bussolengo 2.0 trionfa in tre partite nella serie di finale contro Macerata (3-2; 7-2; 7-2) e ottiene la promozione in Serie A1 dopo un solo anno di cadetteria. Retrocede le Stars Ronchi che perde il playout contro le Bulls Rescaldina

È durato solamente un anno il purgatorio in Serie A2 per il Bussolengo 2.0: la società veronese, erede della squadra capace di scrivere pagine del softball azzurro son 7 Scudetti in bacheca, si è infatti imposta in tre partite nella serie di finale contro il Macerata arrivando a conquistare la promozione in Serie A1.

La regular season, con 14 squadre al via divise in due gironi da sette, ha messo subito in chiaro i valori di forza presenti nella serie cadetta: nel girone A la Sacco Legnano (19-5) ha immediatamente preso il comando del raggruppamento senza più cedere il passo, mentre il La Loggia (15-9) ha dovuto resistere agli assalti di Dalmine Logistic Crocetta, Nuove Pantere Lucca e Polisportiva Supramonte prima di poter staccare il biglietto per la semifinale. Dall’altra parte nel girone B la situazione è stata decisamente meno combattuta, con Bussolengo 2.0 (21-3) e Macerata (19-4) che hanno salutato la concorrenza ponendosi sin dal principio come le due bocche da fuoco del girone.

Nelle semifinali, che vedevano ai nastri di partenza quattro nobili della storia del softball italiano con in campo un totale di 15 Scudetti complessivi, Bussolengo non ha avuto problemi a regolare La Loggia con un secco 3-0 (11-4; 6-1; 5-2) trascinata da Valeria Munaretto in pedana di lancio con 12.2 IP senza punti guadagnati su di lei e da un lineup capace di segnare 22 punti contro cui la formazione piemontese si è dovuta piegare.
Nell’altra semifinale tra Macerata e Legnano ha invece regnato l’incertezza: dopo il pareggio in terra marchigiana (9-4 Macerata in gara 1; 5-0 Legnano in gara 2) il favore del pronostico sembrava pendere verso la squadra lombarda, che davanti al proprio pubblico è invece capitombolata in favore di Macerata che ha prima conquistato gara 3 con il punteggio di 3-2 per poi dilagare nel match decisivo con un netto 16-7 macchiato dai ben 7 errori della difesa di Legnano.

La finale, apertasi sabato 25 settembre sul Comunale di Macerata, vedeva dunque di fronte le due rivali del girone B, che in stagione regolare si erano equamente divise la posta (2-2) negli scontri diretti.
Gara 1 è stata senza dubbio la sfida più equilibrata della finale: dopo essere entrata nel settimo inning avanti 2-1 Macerata ha subito la rabbiosa reazione di Bussolengo, che ha prima pareggiato con il punto segnato da Casarotto su errore difensivo e poi preso il vantaggio con la volata di sacrificio di Manuela Cianfriglia, con Valeria Munaretto che ha poi tenuto a bada le mazze marchigiane nel loro ultimo attacco. (TABELLINO)
Con una vittoria giunta in rimonta la compagine veneta ha poi sfruttato il momento positivo per indirizzare definitivamente la serie a loro favore: in gara 2 grandi protagoniste sono state Sara Cianfriglia (3/4) e Agnese Giacometti (4/4, HR, 4 RBI) che hanno ribaltato un match che aveva visto ancora una volta Macerata partire meglio e segnare immediatamente contro Marianna Zumerle, poi impeccabile dopo un avvio a rilento. (TABELLINO)
Con tre match point nella propria faretra da poter utilizzare in casa Bussolengo non aspetta nemmeno un incontro per chiudere la pratica e tornare in Serie A1: in gara 3 Macerata prova a creare ma concretizza meno del dovuto contro Munaretto e le mazze di Bussolengo non perdonano andando a segno per sei volte a cavallo tra il 4° ed il 6° inning per chiudere con il punteggio di 7-2, il medesimo di gara 2, anche il match decisivo per la promozione. (TABELLINO)

Il playout di Serie A2 tra Bulls Rescaldina e Stars Ronchi ha visto prevalere le lombarde per 3-1 (7-0; 4-3; 5-6; 8-1) e mantenere dunque la categoria a scapito della compagine bisiaca.

TUTTO SULLA SERIE A2 SOFTBALL 2021

Foto: la festa del Bussolengo 2.0 (credit: Facebook/Bussolengo 2.0)