Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Alberto Mazzanti, uno dei nuovi indotti nella Hall of Fame FIBS

Le nuove induzioni nella Hall of Fame FIBS

Durante la seduta dello scorso venerdì 29 novembre il Consiglio Federale ha approvato l'induzione nell'Olimpo del baseball e del softball italiani di ben 17 nomi, tra le varie categorie, che sono stati, o lo sono ancora, protagonisti del batti e corri maschile e femminile. Su proposta della Commissione presieduta da Michele Dodde, nella categoria giocatori sono entrati nella Hall of Fame FIBS Daniela Castellani, Monica Corvino e Marta Gambella nel softball, Luigi Carrozza, Eddy Orrizzi e Sal Varriale nel baseball perché nella loro lunga carriera da atleti pluridecorati sia a livello di club sia con la casacca azzurra sulle spalle hanno onorato le rispettive discipline con serietà di intenti raggiungendo traguardi importanti.

Tra gli allenatori i "nuovi entrati" sono Giuseppe Guilizzoni e Giulio Montanini nel baseball e Giacomo Livi nel softball. Tutti si sono distinti guidando in tempi diversi le squadre nazionali azzurre e, nel caso di Giuseppe Guilizzoni, ha dato il suo apporto anche fuori dal campo ricoprendo la carica di Consigliere Federale in più mandati.

Per i dirigenti sono stati indotti nella Hall of Fame FIBS Elio Bertirotti e Vittorio Pino, prematuramente scomparsi ma il cui fattivo operato ha contribuito in maniera importante alla crescita del batti e corri italiano. Sempre tra i dirigenti un altro nome nuovo è quello di Alberto Mazzant, che per la AIBXC va ad aggiungersi ad Alfredo Meli (2010) ed Umberto Calzolari (2014), per aver portato avanti con grande impegno l'attività del baseball per ciechi di cui è divenuto presidente nel 2010.

Tra gli arbitri entano nella Hall of Fame Matteo Lo Turco, Andreino Parentini e Alfredo Riva: Lo Turco, scomparso prematuramente qualche anno fa, è stato un'indelebile icona del movimento piemontese prima da giocatore, poi nel ruolo di arbitro ed infine come Consigliere Federale; Parentini è stato umpire sia di softball sia di baseball nel quale ha raggiunto traguardi importanti a livello internazionale per poi ricoprire, in seguito, il ruolo di Designatore del CNA, nonchè di Commissario degli arbitri; Alfredo Riva fu anch'egli Commissario del CNA dalla traumatica scissione del 1975 all'1985 rivoluzionando di fatto l’intero settore facendo nascere le due distinte scuole di baseball e softball.

Nei giornalisti riconoscimento alla lunga carriera nel movimento del batti e corri per Enzo Di Gesù responsabile della Comunicazione FIBS dal 1990 al 1995, redattore di Tuttobaseball fino al 2003 e poi Communication Manager nella IBAF (International Baseball Federation) dal 1995 al 2006.

Nella categoria classificatori l'ultima induzione di Mario Fratticci che è stato uno dei primi classificatori internazionali e formatore dei corsi di preparazione per le Olimpiadi di Atene 2004.