Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Nella foto di Daniele Crippa: Ashgar dei Blue Fire CUS Brescia in battuta

I Patrini vincono la "Coppa Lombardia"

Il campo Kennedy di Milano ha ospitato la quarta edizione della Coppa Lombardia, trofeo Kales, di baseball giocato da ciechi. In via sperimentale, il torneo è stato disputato con una distanza da percorrere sulle basi coincidente con i 90 piedi (27 metri abbondanti) indicati dal regolamento del baseball.
"Le gare disputate con le nuove misure sperimentali si sono rivelate più equilibrate e non hanno comportato problemi di sicurezza" Si legge in una nota del Commissario all'Attività Agonistica Stefano Malaguti. Il Commissario aggiunge che perchè il Comitato Tecnico possa avere gli elementi da portare al Consiglio Direttivo per l’approvazione della modifica regolamentare: "Certamente si dovranno portare avanti altre sperimentazioni e sarà necessario un ampio dibattito fra giocatori e allenatori".
I Patrini Malnate hanno vinto la Coppa Lombardia battendo in finale (5-4 dopo il tie break) i Blue Fire CUS Brescia, tenuti in partita da un homer del solito Ghulam. Casale ha spinto a casa il punto della vittoria.

Il torneo era iniziato con le partite di qualificazione.
Nella prima i Patrini hanno battuto (7-0) i Milano Thunder's Five. Nella gara ha fatto il suo esordio nel baseball per ciechi l'arbitro Stefano Bronzati.
Nella seconda i Blue Fire CUS Brescia hanno avuto bisogno del tie break per battere (6-5) i Lampi Milano. A decidere la partita è stata una valida da 2 punti (segnati da Pedersini e Asli) battuta da Ashgar, ma Ghulam (ben 3 fuoricampo) si conferma la stella dei bresciani.

I Lampi si sono piazzati terzi battendo (3-2) i Thunder's Five. Con i Tuoni in vantaggio 2-0, un fuoricampo di Dieng al quinto e ultimo inning ha ribaltato la situazione e chiuso la partita.

Oltre a Bronzati, gli arbitri che a rotazione hanno gestito le 4 partite sono stati: Bianca Casiraghi, Andrea Frabetti, Quirino Quisini e Maurizio Pavarotti.
Barbara Marozzi, titolare Kales e ideatrice del torneo insieme a Enrico Tieghi (al quale va un caloroso in bocca al lupo, visto che ha seguito convalescente dal letto d'ospedale), si è incaricata della premiazione delle squadre partecipanti.
Da parte della AIBxC (Associazione Italiana Baseball per Ciechi) va un grazie anche a Lina Burato ed Enrica Comi, che hanno curato l’organizzazione in maniera impeccabile.

La stagione del baseball per ciechi si chiude il 15 e 16 ottobre al campo Leoni di Bologna con il torneo di fine stagione dedicato a Giovanni Natalini.