Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
20201017 - Bollate U15 scudetto (K73-NADOC)

Finali giovanili softball: doppietta Bollate, Blue Girls campionesse U18

Nella giornata di finali giovanili 2020, il Bollate Softball 1969 si conferma protagonista del softball italiano con due titoli conquistati - Under 12 e Under 15 - rispettivamente sul diamante locale e a Collecchio. Nel concentramento finale Under 18, invece, le Bluegirls Pianoro si impongono al termine di un'avvincente Final 3 su Bussolengo e Collecchio.

Under 12 Softball

Il Bollate Softball 1969 torna sul gradino più alto del podio U12 con 2 vittorie tranquille nel gironcino a tre disputato sul diamante amico. La prima gara, contro il Rheavendors campione in carica, si decide al terzo attacco in cui le bollatesi, già avanti 1-0, realizzano 4 volte, con 3 valide e 2 errori delle difesa avversaria, e si affidano ai lanci di Giulia Squalizza, che concede 1 punto sulla sola valida concessa, il triplo di Alyssa Maiolo al terzo inning e mette a segno 6 strikeout, e Giulia Colino, che colleziona 3K nel suo rilievo dell’ultima ripresa. Il finale, in 4 riprese, è 1-7.

Caronno si riprende decisamente contro Rovigo, segnando subito 4 volte al primo attacco, con 1 sola valida e sfruttando le difficoltà di controllo della pedana avversaria. Le venete reagiscono e accorciano con 2 doppi di Gaia Barbierato e Valentino Chinedozi nella parte bassa, ma il Rheavendors ristabilisce le distanze al secondo con Mariotti che fa tutto da sola, senza valide, ma con base ball, rubate e wild pitch. Le rodigine segnano ancora 1 punto al terzo, prima delle 2 segnature di Caronno al quinto, con Mariotti che colleziona un singolo da RBI e segna con rubata ed errore, fissando il 7-2 finale.

Bollate chiude in bellezza la sua stagione vincente con una partita a senso unico che termina 7-0 contro Rovigo, che ottiene 1 sola valida ed 1 base ball contro i lanci di Giulia Colino, e 9 strikeout complessivi, 3 dei quali consecutivi ad opera del rilievo Giulia Squalizza. Bollate colleziona 5 valide e segna 7 volte nei 4 inning di durata della gara che gli assegna il titolo.

 

Under 15 Softball

Bollate si appunta ancora sul petto lo scudetto del softball U15, in una egemonia interrotta soltanto dal Saronno nel 2016 che, per il resto, dura dal 1997. Sono le padrone di casa del Collecchio, nella prima partita, a opporre qualche resistenza alle lombarde, mettendo a segno 2 punti al quarto inning grazie a 4 valide sul rilievo Delia Manera, ma Bollate, a quel punto, è già avanti di 6 punti, ottenuti fra secondo e terzo con 6 valide e 2 basi ball. È 7-2 il risultato finale.

Molto equilibrata la seconda partita, fra Collecchio e New Bologna ‘White’: le bolognesi segnano 2 volte al terzo, con Valentina Fabbri che arriva a casa base partendo da un errore sulla sua volata all’esterno e la sequenza doppio/singolo di Kylie Milano e Giulia Matta. Milano, quasi intoccabile per 5 riprese (1 valida, 3 basi e 12 K) lascia il posto a Valentina Fabbri e Collecchio pareggia mettendo in fila il singolo di Albertin, il doppio di Ghiretti e il triplo di Pinardi. Si va poi all’extra-inning, nel quale Bologna va in vantaggio con un singolo di Matta e affida poi una sofferta salvezza ancora a Milano, che ottiene i 2K e la linea in diamante per fissare la vittoria 3-2.

L’ultima partita assegna il tricolore con la shut-out combinata di Chiara Di Lauro e Delia Manera (3 valide e 0 basi concesse), mentre l’attacco bollatese si trova subito a suo agio contro le lanciatrici del New Bologna Milano e Fabbri e Taddia, collezionando 9 valide e producendo altrettanti punti per chiudere in 5 riprese il 9-0.

 

Under 18 Softball

La giornata dell’U18 Softball si apre con il successo di Bussolengo su Collecchio con il punteggio di 4-3 in un finale al cardiopalma dopo ben due riprese supplementari. Le prime battute di gara sono favorevoli alle emiliane, che vanno avanti sul 2-0 nella prima ripresa con due valide e due errori della difesa di Bussolengo, ma da quel momento Munaretto ritrova fiducia nel cerchio e permette alle sue compagne di pareggiare i conti: entrambi i punti portano la firma di Giacometti – che nel secondo inning entra su rimbalzante di Bortolan e nel quarto su singolo di Beltrame. Francesca Mavilla per Collecchio è altrettanto sicura nel mantenere il pareggio e portare la sfida sino agli extra-inning, dove Bussolengo inserisce Zumerle. Le venete in regime di tie-break vanno a segno una volta con il doppio di Porro, ma vengono raggiunte nella parte bassa dall’attacco di Collecchio che arriva vicino al walk-off, solamente sfiorato però perché la propria lanciatrice Mavilla viene eliminata a casa base.
Occorre allora il nono inning, in cui Giacometti segna il suo personale – e di squadra – terzo punto del match su volata di sacrificio di Bortolan ed affida alla propria difesa un nuovo prezioso punto da difendere, questa volta con successo.

Le Blue Girls costruiscono il primo passo del loro successo con un netto successo per 12-2 sul Collecchio che accusa il colpo dopo la maratona contro Bussolengo e cede alla distanza. Collecchio in vantaggio dopo il primo attacco grazie a due valide e ad un errore della difesa, ma la squadra rossoblu risponde con gli interessi a seguito di 5 valide, tra cui il singolo del sorpasso da due punti di Alice Paciello, e 4 punti. Dopo una ripresa interlocutoria, Pianoro allunga con un big inning da 6 punti, coronato dal singolo da due punti di Giada Acanfora. La partente delle Bluegirls Sara Desii mantiene il controllo della sfida dopo l'inizio complesso e porta a casa il successo per la squadra felsinea, che realizza altri due punti nel finale per fissare il punteggio definitivo di 12-2.

Un ultimo incontro col sapore da finale quello tra Blue Girls Pianoro e Bussolengo, che premia le felsinee con il 6-2 finale che consegna il primo scudetto giovanile della loro storia alle Blue Girls.
La coppia Zumerle-Munaretto per Bussolengo si inverte di posizione (Zumerle come partente, Munaretto da rilievo), mentre le Blue Girls si affidano ai lanci di Beatrice Nannetti. L’avvio però non sembra premiare le lanciatrici: tre valide per entrambi gli attacchi valgono due punti per parte, ma è nel quarto inning che il match si spezza in due, più precisamente dal momento in cui Pianoro va a segno con quattro valide e, abile nel far fruttare i due errori difensivi delle venete, segna i quattro punti che consentono l’allungo decisivo con il lineup guidato da Acanfora e Paciello. Nannetti dal secondo al sesto inning concede solamente una base su ball e diventa ingiocabile per Bussolengo, accompagnando così la partita verso il traguardo che sa di gioia per la formazione padrone di casa in questa Final Three.