Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Il baseball conquista Rivello e la Basilicata

L'evento per il baseball organizzato a RivelloIl baseball protagonista la scorsa domenica 23 Aprile a Rivello, in Basilicata, dove si è svolta una giornata di promozione dello sport del "batti e corri". Un vento organizzato dal circolo locale ACLI per far conoscere questa nuova disciplina in collaborazione con la delegazione regionale della FIBS. 
Il tecnico Giuseppe Mele, referente FIBS del progetto, assieme all’atleta Giuliano Carpentino hanno mostrato e fatto provare il gioco del baseball ai tanti ragazzi intervenuti. Presente alla manifestazione anche Tonino Centola, ex giocatore del Potenza. "Ho ricevuto l’invito dal presidente dell'Acli Rivello Gustav Savino - ha detto - ho cercato di liberarmi per aiutarlo in questo progetto. Il baseball è uno sport appassionante".

"Abbiamo scelto questo sport - ha detto Il presidente del circolo ACLI Rivello, Gustavo Savino -  pieno di regole, dove si coniuga l’individualità dell’atleta ed il gioco di squadra, allenando oltre il fisico anche la mente e che stimoli e sostenga i ragazzi nella loro crescita. Abbiamo avuto la partecipazione di tanti bambini, ragazzi, anche gli adulti hanno voluto provare il gioco. Si è creato quell’ entusiasmo che deve essere alla base di tutte le nostre attività. E’ un primo passo verso la costituzione di una vera e propria squadra, la prima della Basilicata. Prossimamente continueremo a giocare, con l’aiuto di Tonino Centola, di Giuseppe Mele e la voglia dei ragazzi". 

A commentare la buona riuscita della giornata, il referente Fibs del progetto Giuseppe Mele: "Il mio compito - ha dichiarato - è quello di diffondere il baseball, quando ho ricevuto l’invito dall’Acli di Rivello ad organizzare questa manifestazione, non ho esitato ed ho accettato di venire a Rivello a portare questo sport. Il prossimo passo è che questi ragazzi vengano a Salerno a giocare sul diamante dei Thunders. Ho notato 5/6 tra ragazzi e ragazze molto talentuosi, un’ ottima base di partenza per una squadra. Un ragazzo in particolare, sembra già pronto per giocare".