Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Un momento delle finali Ragazzi 2016

Pubblicata la Circolare Attività Agonistica dei Campionati Giovanili

Disponibile sul sito, dal link sottostante o nella sezione “Modulistica Federale e Documenti”, la Circolare Attività Agonistica Campionati Giovanili 2017. Oltre al cambio di categorie nel baseball, il documento che regola l’attività giovanile di baseball e softball porta alcune novità.

Ad illustrare queste novità è il responsabile COG Giovanile Paolo Castagnini, redattore della circolare: “C’è stata una rivisitazione delle regole dei lanciatori nei campionati baseball. Nell’Under 12 è stato fissato un limite di 60 lanci e 3 inning nella fase regionale, mentre rimangono solo i 60 lanci per la fase nazionale. Stesso discorso, ma con limiti differenti, nell’Under 15: 75 lanci o 4 inning a livello regionale, 75 lanci per le finali nazionali. Con l’Under 18 questi limiti sono Il responsabile COG Giovanile Paolo Castagniniportati a 5 inning e 90 lanci per i campionati regionali (90 lanci per le fasi nazionali). Come nel 2016 resterà la possibilità per un lanciatore di essere impiegato anche nel ruolo di ricevitore e viceversa. In materia di durata delle partite l’Under 15 e l’Under 18 saranno sul limite delle 7 riprese mentre l’Under 21 giocherà le 9 regolamentari”.
Nella Circolare si è guardato al lato tecnico ma non solo: “Da quest’anno sarà vietato su tutti i campi l’utilizzo del tabacco sia da parte dei giocatori che dei manager, coach o dirigenti. Non solo in campionato ma anche nelle Nazionali giovanili e nelle Accademie federali” prosegue Poalo Castagnini che poi torna al lato tecnico: “E’ stato regolamentato anche un campionato della categoria Esordienti, mentre in tema mazze rimane tutto invariato con l’Under 18 (nuova categoria) che userà le mazze di legno anche composite, come in Under 21”.

Lo sguardo si sposta poi al softball: “Nella categoria Ragazze la pedana viene spostata a 12,19 metri (stessa misura delle Cadette) ed è stata ripristinata la palla da 12 pollici. Infine i maschi non potranno più giocare nella categoria Cadette ma solo in quella Ragazze purché in età Under 12 baseball. Per l’Under 21 softball il limite delle lanciatrici è stato portato a 21 eliminazioni invece che ad inning”.

Qualche novità anche in tema di fasi nazionali dove in parte cambia la formula rispetto al 2016: “L’impianto principale dello scorso anno è stato mantenuto con i gironi a 3 squadre fino all’ultimo turno dove si giocherà una Final Four con semifinali e finale secche che permetterà l’organizzazione di eventi con premiazioni sul campo. Per le categorie Under 12 e Under 15 baseball accederanno alle finali nazionali 27 squadre, per l’Under 18 saranno 18, mentre per l’Under 21 la formula sarà decisa in base alle iscrizioni ma comunque si giocherà solo al termine dell’attività Seniores, questo anche nel softball. Per le fasi nazionali del softball saranno sempre 9 le squadre qualificate alla fase nazionale per ogni categoria, ma ci sarà un turno in più rispetto al 2016 (3 turni in totale compresa la Final Four)”.

In chiusura l’ultima novità di rilievo è l’abolizione della tassa di autorizzazione dei tornei, e più in generale per l’attività non federale, come le amichevoli.

Nel frattempo per il triennio 2018-2020 è stato costituito un gruppo di lavoro che in base all'esperienza del 2017 elaborerà l'attività futura. Lo stesso gruppo avrà il compito di presentare progetti di sviluppo per la crescita dell'attività giovanile.