Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Elisa Cecchetti, Bollate, scivola in terza contro Forlì (Davide Carabelli)
Campionati softball

Saronno (3-0), Bollate (3-1) vincono le serie di semifinale. Saranno loro le finaliste delle Italian Softball Series

Sarà una finale inedita quella che si giocherà nelle Italian Softball Series 2020. Inox Team Saronno contro MKF Bollate. Traguardo storico per la formazione varesina; quarta finale consecutiva per le bollatesi.
Nel sabato dedicato alle semifinali di ritorno Saronno vince facilmente in cinque riprese la terza partita del derby contro la Rheavendors Caronno, mentre il Bollate lotta duramente per avere la meglio del Poderi Dal Nespoli Forlì. Una prima partita che Forlì conquista di misura, trascinato da Ilaria Cacciamani e si dà la possibilità di continuare a credere nella possibilità di arrivare alle “bella”, ma nel secondo match cambia tutto e a suon di battute valide (e anche qualche errore di troppo del Forlì) l’MKF vince e stacca il ticket per la finale scudetto.

Tutto, velocemente e subito. L’Inox Team Saronno ha chiuso immediatamente i conti con la Rheavendors Caronno e conquistato l’accesso alla finale scudetto per la prima volta nella propria storia. Serie vinta 3-0 grazie a una terza partita dominata fin dalla prima ripresa: 7-0 il finale dopo 5 inning. La squadra di Giovanna Palermi, che ha schierato come lanciatore partente Alice Nicolini (Argenis Blanco ha risposto con Carlotta Salis), ha segnato subito 4 punti che hanno letteralmente spaccato la partita. 4 punti nella prima ripresa quando già 2 erano gli eliminati. Dopo il bunt valido del lead-off, Alessandra Rotondo, un sacrificio di Fabrizia Marrone e una volata di Laura Vigna, hanno consigliato al Caronno di regalare la base intenzionale ad Andrea Filler, ma sul singolo di Giulia Longhi è arrivato il primo punto. Le nerazzurre hanno continuato con un singolo di Sarah Edwards e un triplo di Valeria Bettinsoli, arrivati dopo il rilievo in pedana con il cambio tra Salis e Silvia Durot. Sul 4-0 secondo e terzo inning scivolano via. Al quarto arriva un fuoricampo da due punti di Sara Brugnoli e il punteggio finale si fissa alla quinta ripresa con un doppio di Andrea Filler, dopo che Laura Vigna era arrivata in prima grazie a un errore della difesa. Con questa vittoria Saronno, come detto, accede alla finale scudetto e giocherà in casa la terza e le eventuali quarta e quinta partita.

IL TABELLINO DI GARA 3 SARONNO-CARONNO

RIEPILOGO DELLA SERIE

La sfida tra Poderi Dal Nespoli Forlì e MKF Bollate, invece, si preannunciava maggiormente equilibrata e si è dimostrata tale. Dopo un avvio fulminante del Bollate, capace di portarsi ampiamente in vantaggio, la squadra di Giulio Brusa è riuscita pian piano a rimontare e vincere la prima sfida 4-3, lottando fino alla fine (basi piene, due out e conto pieno nel settimo attacco del Bollate) per allungare il confronto, ma senza riuscire ad arrivare a gara 5.
Ovviamente entrambi i manager utilizzano il proprio miglior lanciatore nella decisiva prima partita della giornata: è una sfida tra le due azzurre Ilaria Cacciamani e Greta Cecchetti. Il battesimo per Cacciamani è tremendo con un solo-homer di Marta Gasparotto e un doppio di Lara Cecchetti, al quale però non dà seguito la restante parte del line-up. Al terzo ancora Gasparotto apre le danze, realizzando un singolo; successivamente arriva in base anche Amanda Fama (base intenzionale) e, con una doppia rubata, Gasparotto e Fama si mettono in posizione punto: un doppio di Jaimiee Suarez porta a casa entrambe. Al cambio campo comincia la rimonta del Forlì, che si apre con un triplo di Elisa Grifagno, seguono una battuta in scelta difesa di Aaliy Gibson e un errore della difesa che regalano a Grifagno il punto dell’1-3. Il pareggio è il grande riscatto di Ilaria Cacciamani (che poi risulterà anche lanciatore vincente) che, con un fuoricampo, pareggia i conti. Il sorpasso al quinto: un paio di singoli (di Gibson e Beatrice Ricchi) e, soprattutto, un paio di errori della difesa del Bollate portano Forlì in vantaggio 4-3 e regalano l’allungamento della serie a gara 4.

IL TABELLINO DI GARA 3

La seconda è una partita ricca di colpi di scena, nella quale il Bollate inizia fortissimo, Forlì pareggia rimontando un parziale negativo iniziale di 0-6 e poi cede fino a trovarsi anche nella condizione di essere sotto di addirittura del margine necessario per chiudere la gara con la mercy rule. Alla fine, nonostante un numero esorbitante di errori (5 Forlì – 2 Bollate), la gara si conclude al settimo inning e sono solo 5 i punti di differenza tra le due formazioni. È una gara che regala anche 3 fuoricampo. Bollate va avanti 2-0 al primo e al secondo si trova sopra 6-0, anche e soprattutto grazie a un homerun da 3 punti di Lara Cecchetti (in pedana Claudia Banchelli). Al terzo, inning nel quale Bollate rileva il partente, Laura Bigatton, con Jaimee Juarez, la squadra di Giulio Brusa segna ben 6 punti: sono i singoli di Beatrice Maroni, Elisa Grifagno, Ilaria Cacciamani e Veronica Onofri a produrre la rimonta. Poi Bollate torna in vantaggio, costruendo un punto al quinto e sfruttando un lancio pazzo. La stessa cosa capita al sesto quando Bollate segna altri 6 punti e si mette nelle condizioni di poter chiudere la partita anzitempo ma, al cambio campo, a tenere viva la fiamma della speranza ci pensa Aaliy Gibson con fuoricampo da 3 punti. Subito controbattuto dal solo-homer di Elisa Cecchetti per il 14-9 finale che lancia Bollate alla quarta finale scudetto consecutiva.

IL TABELLINO DI GARA 4

RIEPILOGO DELLA SERIE