Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Campionati softball

Doppiette con sapore di playoff per Saronno e Blue Girls

Domenica di doppiette in Serie A1 Softball: nel girone A l'Inox Team Saronno supera le Metalco Thunders di Castellana e rimane ad una partita di distacco dalla vetta del raggruppamento, attualmente occupato da Bollate. Nel girone B invece doppio successo fondamentale per le Blue Girls Pianoro contro Collecchio che consente alla formazione felsinea, anche alla luce dei risultati maturati nella giornata di ieri, di consolidare la seconda posizione alle spalle della corazzata Forlì. 

L'Inox Team Saronno si impone in gara 1 con il punteggio di 9-2 in sei riprese giocate, confermando l'imbattibilità stagionale nelle partite con Alice Nicolini come partente, la quale oggi subisce 4 valide e 2 punti con 8 K a referto. Si risolve tutto nelle prime battute: Saronno parte subito forte contro Sofia Fabbian (poi rilevata da Sara Monari) andando a segno sette volte nelle prime due frazioni, sfruttando un paio di errori della difesa veneta e – tra le varie giocate – un doppio da due punti battuti a casa di Sarah Edwards, migliore della sfida per numero di RBI, tre. Dall'altra parte le Metalco Thunders provano a rimanere in partita, rispondendo al 3-0 iniziale con il 3-2, confezionato dagli RBI di Casetta e Gamba, di finale primo inning, ma è un breve momento che non trova ulteriori conferme in seguito, con Saronno che nel sesto permette la chiusura anticipata dell'incontro con il triplo di Marrone ed il doppio di Edwards che fissano il risultato.

TABELLINO

La formazione lombarda si ripete anche nel secondo duello, andando immediatamente in vantaggio con Rotondo su un errore di tiro del catcher avversario. Ancora una volta però Castellana inizia il match rispondendo ai colpi delle lombarde; questa volta è Noemi Giacometti che impatta il lancio di Comar e batte il fuoricampo del pareggio. La terza ripresa è però quella in cui Saronno prende il largo, aprendola con il triplo di Pietroni e - dopo i primi due punti - sublimandola con l'home run da due punti di Sara Brugnoli che vale in quel momento il 5-1 parziale. L'inning in cui le ragazze del manager Palermi è il sesto, anch'esso aperto con un triplo (firmato Bettinsoli) e concluso con tre punti - RBI di Arianna Nicolini, rubata di casa base di Motta e punto di Rotondo su un errore avversario - per l'8-1. Castelfranco riesce ad evitare una seconda sconfitta anzitempo andando a segno nella parte bassa con la valida di Casetta che spinge a casa Biasi, un 8-2 che un inning più tardi diventa risultato finale. 

TABELLINO

Non impiegano più di due riprese le Blue Girls Pianoro per imporsi nella prima sfida: la compagine bolognese segna sei punti equamente divisi nei due inning iniziali aprendo con il punto siglato da Eva Trevisan su lancio pazzo che apre la strada alle grandi prestazioni di Alice Parisi e Priscilla Brandi, uniche delle Blue Girls a battere più di una valida e con 3 RBI a testa. Con il largo vantaggio conquistato Stella Turazzi in pedana non ha problemi a limitare le mazze di Collecchio, limitandole a sole due valide e tre basi su ball, con 7 K a tabellino. Il doppio di Brandi, nel sesto inning, è utile per spingere a casa Minardi e chiudere anzitempo il match vinto dalla formazione felsinea con il punteggio di 7-0.

TABELLINO

Molto più combattuta invece gara 2: le Blue Girls vincono per 10-5, non prima però di venire rimontate dal 5-0 al 5-5. Una partita segnata da molti errori difensivi, ben 7, inizialmente controllata dalle due lanciatrici, Beatrice Nannetti da una parte e Federica Tagliavini dall'altra: il pareggio si spezza con il punto segnato su wild pitch da Melassi, che nella ripresa più tardi conquista una base su ball a basi cariche. Nel quinto inning, sfruttando due errori, Pianoro sigla altri tre punti, ma quella che sembra una nuova vittoria comoda viene messa in seria discussione dal rabbioso rientro di Collecchio: nella sesta ripresa Mavilla apre con una volata di sacrificio per spingere a casa Colonna, ma ad essere decisivo è l'errore del seconda base felsineo Ferrari che apre le porte ad altri quattro punti della formazione ospite, grazie anche ad un triplo da 2 RBI di Lori. La paura dà però la carica alla formazione di Centrone che nella parte bassa della stessa ripresa risponde anch'essa con cinque punti, frutto di sei valide e tre errori della difesa avversaria.

TABELLINO