Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
News

Tre pubblicazioni della prolifica coppia Michele Dodde - Pietro Striano

È da poche settimane uscito “Partita doppia: avventura in nove riprese”, ovvero la terza fatica letteraria della coppia Michele DoddePietro Striano.

In questo libro, disponibile sul web in cartaceo e digitale, Michele Dodde, arbitro inserito nella Hall of Fame della ESF (European Softball Federation) e attuale coordinatore della commissione Hall of Fame FIBS, scrittore e collaboratore per Baseball On The Road produce, assieme al podcaster e blogger Pietro Striano, e con la preziosa collaborazione di Marco Campanini, un saggio composto da 18 racconti di eventi, avventure e aneddoti di personaggi più o meno conosciuti nel mondo del baseball statunitense.

Del duo DoddeStriano anche “1919 – Lo scandalo dei Black Sox: un saggio” e “L’estate del nostro scontento: lo sciopero in MLB del 1994”, pubblicati tra novembre e dicembre 2019 e disponibili nelle versioni eBook e cartaceo.

Il primo libro, un saggio di circa 70 pagine che presenta anche in questo caso contributi da parte di altri autori come Marco Campanini e Filippo Coppola, racconta in maniera accurata e dettagliata quelle che sono state le fasi e gli episodi che hanno causato uno degli scandali più scioccanti e discussi nella storia della Major League Baseball, portando alla luce anche casi simili accaduti ancora negli Stati Uniti e nel campionato giapponese.

Il secondo saggio, invece, ci riporta nel 1994 per ripercorrere le fasi e le cause che portarono alla lotta tra i proprietari delle allora 28 franchigie MLB, e la MLBPA (Major League Baseball Players Association), ovvero il sindacato dei giocatori, sfociata poi nella serrata da parte di questi ultimi e quindi nello sciopero più rumoroso nella storia degli sport americani, serrata che durò in totale 232 giorni e portò alla cancellazione della World Series.