Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Juan Soto game 1 World Series (Bleacher Report)
Altri

Juan Soto stellare: i Nationals espugnano Houston

Il via della World Series 2019 fra Houston Astros e Washington Nationals ha subito soddisfatto le attese. Una partita emozionante, tirata fino all'ultimo, con un colpo di scena: per la prima volta dal 22 maggio l'asso di Houston Gerrit Cole incappa in una controprestazione con 5 punti subiti. Il bottino prodotto ai danni di Cole basta ai Washington Nationals per vincere gara 1 della World Series 2019 col punteggio di 5-4. Si tratta del primo successo di una squadra di Washington nel gran finale dal 1933.

In un Minute Maid Park fragoroso è stata la notte di Juan Soto. L'esterno dominicano, dopo il doppio da due punti nella prima ripresa di Gurriel che aveva sbloccato la situazione in favore degli Astros, provoca i due sconvolgimenti determinanti della partita. Dopo che il 35enne Ryan Zimmerman aveva dimezzato il margine con un fuoricampo, il 20enne Soto pareggia il conto durante il quarto inning con un home run in campo opposto che ha lasciato in tanti a bocca aperta.

Al giro di boa arriva la svolta. I Nationals alzano la pressione in attacco grazie alla base su ball di Suzuki e al singolo di Robles e la parte alta del lineup concretizza. Adam Eaton batte a casa il punto del 3-2, mentre ancora Juan Soto aggiunge un doppio alla sua fantastica performance e porta a casa altri due punti.

Sul 5-2, il partente di Washington Max Scherzer, in difficoltà a superare i primi due inning, registra una quinta e ultima ripresa di lavoro pulita. Washington butta Patrick Corbin, probabile partente di gara 3, nella mischia e la mossa funziona, ma negli ultimi tre inning i texani si riavvicinano spinti da uno George Springer indemoniato. Nel settimo inning suona la carica con un home run da un punto e nella ripresa successiva, con Daniel Hudson sul monte di lancio, sfiora il pareggio, colpendo il doppio del 5-4 che sbatte sul guantone di Eaton e poi sulle recinzioni. Springer arriverà in terza base, ma la linea battuta da Brantley contro il neo-entrato Sean Doolittle finisce nel guanto di Soto. La rimonta degli Astros si ferma qui e, come era successo nella American League Championship Series, i texani dovranno inseguire dopo aver ceduto la prima partita in casa. I Nationals, invece, si godono il loro giovanissimo talento (il quarto giocatore più giovane a battere un fuoricampo nella World Series) e una vittoria rompighiaccio che conferma uno stato di forma incoraggiante per la formazione di Dave Martinez.

Gara 2 si giocherà sempre a Houston, alle ore 2:08 italiane (live su DAZN). Il peso della responsabilità graverà su Justin Verlander, partente di casa, che se la vedrà con Stephen Strasburg in un'altra contesa tutta da seguire.

CALENDARIO COMPLETO 

di Kevin Senatore