Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Altri

Japan Series: tre fuoricampo contro il bullpen avversario mandano gli Hawks sul 2-0 nella serie

Sfida dal doppio volto quella di Gara 2 della Japan Series andata in scena al Fukuoka Yahouku! Dome. Dopo un lungo dominio dei due partenti, Rei Takahashi e C.C. Mercedes, i Fukuoka SoftBank Hawks hanno battuto tre fuoricampo per portarsi sul 6-0, adagiandosi sul velluto e subendo nell'ultimo inning un tentativo di rabbiosa rimonta da parte degli Yomiuri Giants, stoppata sul 6-3 finale con cui la squadra del Kyushu si porta avanti 2-0 nella serie.

L'avvio è quasi surreale: in soli 54 minuti di gioco i due lanciatori chiudono quattro riprese complete di gioco, entrambi in linea per il perfect game. La prima valida della sfida arriva nel quinto inning con il singolo di Matsuda, dopo che Mercedes aveva ritirato 14 battitori (3 K), mentre Takahashi, submarine pitcher degli Hawks, arriva a quota 15 (con 5 K) prima di mandare in base Wakabashi tramite hit-by-pitch (la no-hitter verrà rotta dopo 6.2 inning dal singolo di Okamoto).
Nonostante il primo tentativo da parte degli attacchi di “scongelarsi” il punteggio rimane fermo sullo 0-0 fino all'ingresso dei bullpen, con quello dei Giants che ancora una volta fatica contro le mazze di Fukuoka: a sbloccare il punteggio nel settimo inning ci pensa Matsuda, che batte al centro un fuoricampo da tre punti contro Ohtake e gli Hawks si rendono ancora pericolosi, allungando il proprio vantaggio nella ripresa più tardi con altri due home run: quello di Yanagita contro Sakurai e poco dopo quello da due punti del pinch hitter Fukuda ai danni di Takagi, terzo rilievo utilizzato dal manager Hara nell'incontro.
Sembra tutto apparecchiato per il successo degli Hawks, ma la prova d'orgoglio dei Giants si abbatte contro Junpei Takahashi (3 basi su ball) ed il closer Mori, che concedendo valide a Okamoto (singolo), Abe (singolo) e Guerrero (singolo) porta l'incontro sul 6-3 con Yamamoto nel box di battuta a rappresentare il punto del pareggio: il suo contatto viene controllato dall'interbase Imamiya che assiste in prima e chiude la partita facendo tirare un sospiro di sollievo ai tifosi di casa.

La serie, sul 2-0 in favore degli Hawks (che non perdono in casa in una Japan Series da gara 6 della finale 2011 contro i Dragons), si sposta ora a Tokyo Dome dove gara 3 è in programma per martedì 22 ottobre alle 11:15 orario italiano.

di Nicolò Gatti