Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

#SafeAtHome per condividere la nostra passione e per sentirsi più sicuri in casa

L’inedita e tragica situazione che stiamo vivendo ci impone di non abbassare mai la guardia, non ci sono alternative alla pazienza e alla cautela che tutti noi dobbiamo impegnarci a mantenere per uscirne il prima possibile.

Casa è il posto che ci fa sentire al sicuro per eccellenza e, nelle nostre discipline, casa ha un significato tutto particolare: è la meta assoluta che muove tutto il gioco, tutte le azioni che i giocatori svolgono sul campo per segnare e vincere la partita sono guidate dall’obbiettivo di ritornare a casa salvi, dopo avere affrontato tutti gli ostacoli posti dagli sforzi dell’intera difesa avversaria.

Ecco che allora vogliamo, con la collaborazione di diversi atleti rappresentativi delle loro Società e dell’intero movimento e dell’arbitro Sergio Radice, promuovere, con il video appena pubblicato sui profili social della FIBS, lanciare l’hashtag #SafeAtHome, che vorremmo potesse accomunare tutti post pubblicati in queste settimane di forzato allenamento casalingo da parte di tutti i componenti del mondo del baseball e del softball italiani, in modo da renderci tutti parte di un messaggio, di un momento di unione e di una voce unica che contribuisce a ricordarci il nostro dovere, ma anche a farci sentire parte di un movimento che condivide una grande passione per il nostro gioco.

Un grazie a Davide Benetti (Collecchio BS), Maurizio De Maria (Grizzlies Torino), Greta Cecchetti (MFK Bollate), Noemi Giacometti (Metalco Thunders Castellana), Eva Trevisan (Pianoro Softball), Giulia Belli (Sestese Softball), Carlotta Onofri (Poderi Dal Nespoli Forlì), Beatrice Salvioni (Rheavendors Caronno Softball), Beatrice Zappa (Bussolengo Softball), Alessandra Rotondo (Inox Team Saronno), Mattia Bucchi (Godo Baseball), Sebastiano Poma (ParmaClima), Giulia Ravanetti (Collecchio BS).

SafeAtHome assume poi un significato molto concreto: la Federazione infatti, con la collaborazione del broker Marsh e della compagnia UnipolSai, ha esteso la copertura infortuni per i propri tesserati alle attività sportive eseguite all’interno del domicilio, come di seguito indicato:

Tutte le garanzie di polizza devono quindi intendersi operanti anche per le attività sportive svolte in casa dal tesserato sotto forma di allenamento autorizzato dalla Federazione o dalle Società affiliate alla stessa. Tale estensione deve intendersi valida a condizione che le attività svolte in casa siano riconducibili a programmi di allenamento richiesti ed inviati al tesserato tramite email da parte della Federazione o della Società affiliata. I sinistri avvenuti anteriormente all’invio della email con il piano d’allenamento non dovranno intendersi in copertura.

Per attivare questa garanzia è quindi necessario e sufficiente che il tesserato (atleta, dirigente, tecnico) riceva via email dalla propria Società, affiliata alla FIBS, una scheda e/o il piano degli allenamenti e l’autorizzazione a eseguire tali attività presso la propria abitazione.

In caso d’infortunio, la suddetta email, completa di allegato, andrà inviata a corredo della denuncia di infortunio seguendo la procedura e le modalità indicate nell’apposito modulo o, in alternativa, nella denuncia on-line.

Marco Landi

 

IL VIDEO #SafeAtHome su Facebook

IL VIDEO #SafeAtHome su Instagram

 

Estese le coperture assicurative all'attività sportiva domestica per i tesserati FIBS