Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Walker Buehler, lanciatore partente dei Los Angeles Dodgers, grande protagonista di gara 3 con 10 strikeout su 6 riprese lanciate (USA TODAY Sports)
Campionati baseball

Dodgers da 10 in pagella, World Series sul 2-1 in favore di LA

Senza storia gara 3 della World Series 2020: il risultato finale di 6-2 in favore dei Los Angeles Dodgers contro i Tampa Bay Rays non rende nemmeno piena giustizia sull’andamento di un match controllato dall’inizio alla fine dalla formazione di LA, trascinata da Walker Buehler sul monte con 10 K effettuati e da un attacco capace di battere 10 valide.

I Dodgers, come avevano fatto i Rays in gara 2, aggrediscono fin da subito la partita con l’attacco portandosi avanti nel primo inning con il fuoricampo di Justin Turner – che eguaglia così Duke Snider come miglior fuoricampista ai playoff nella storia bianco-blu (11).

Il match, mai realmente in bilico, prende ben presto la strada di Los Angeles: nella terza ripresa a Max Muncy basta un singolo per portare a casa due punti, mentre una ripresa più tardi i losangelini costruiscono altri due punti con tre singoli (tra cui l’RBI di Betts) intervallati dal safety squeeze di Austin Barnes che diventa il primo sac bunt a portare a casa un punto in una gara di World Series dodici anni dopo l’ultima volta.

Con la partita di Morton ormai giunta al capolinea Kevin Cash si affida al proprio bullpen che, per qualità e minor adrenalina nelle mazze dei Dodgers conquistato il vantaggio, complessivamente lavora per 4.2 inning con un solo altro punto subito, il fuoricampo di Barnes nel turno di battuta successivo al bunt.

Dall’altra parte invece si dimostra ingiocabile sin dal primo momento Walker Buehler, che ritira con facilità i primi sette battitori dei Rays che, fatto salvo una base su ball conquistata da Kiermaier, non vedono un corridore in base sino al quinto inning quando un doppio di Manuel Margot rompe la no-hitter e la seguente valida quasi in fotocopia di Willy Adames mette Tampa Bay sul tabellone. Non è però sufficiente un punto alla squadra della Florida per impensierire Buehler – che diventa il primo lanciatore della storia della World Series ad ottenere 10 K in esattamente 6 inning di lavoro sul monte – ed il bullpen dei Dodgers: Dave Roberts, che ancora non li aveva chiamati in causa, lascia tre inning di lavoro a Treinen, Graterol e Jansen che ritirano nove degli ultimi dieci battitori ma non Randy Arozarena, che battendo l’ottavo home run dei suoi playoff pareggia il record all-time per fuoricampo in una singola edizione di postseason. È l’ultimo squillo della sfida che si chiude con la volata a sinistra di Choi e porta i Dodgers avanti 2-1 nella serie.

Gara 4, che potrebbe dare tre match point ai Dodgers o riportare tutto in parità, sarà nella notte italiana tra sabato e domenica alle ore 2, in diretta su Sky Sport Uno (canale 201) e Sky Sport Arena (canale 204) con il commento affidato a Nicolodi-Gallerani-Liddi.

di Nicolò Gatti