Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
20201022 - Lowe TB World Series (Alex Trautwig/MLB Photos)
Campionati baseball

Reazione d'orgoglio dei Rays, la World Series è sull'1-1

Tutto in parità dopo le prime due partite della World Series 2020. Dopo la sconfitta in gara 1 i Tampa Bay Rays reagiscono e si impongono nella seconda partita della serie con il punteggio di 6-4 sui Los Angeles Dodgers. Decisivi nel box di battuta Brandon Lowe e Joey Wendle, autori di tre RBI ciascuno.

I Rays partono subito forte sin dal primo inning contro Gonsolin, andando a segno con il primo fuoricampo di serata di Brandon Lowe, capace di vivere in questa seconda partita di World Series la sua miglior serata di questi playoff sino ad ora opachi.

Se i Dodgers, andati sotto, proseguono con la tattica del bullpen game chiamando in causa Floro e Gonzalez nelle successive riprese, discorso diverso quello dei Tampa Bay Rays, con Kevin Cash che affida la palla della partita in mano a Blake Snell con la speranza possa andare il più a lungo possibile ed il vincitore del Cy Young 2018 risponde presente con un inizio di gara straordinario, nel quale lascia l’attacco dei Dodgers a secco di valide fino al quinto inning, concedendo loro solamente qualche base su ball e chiudendo la sua prestazione con 9 strikeout.

La partita degli attacchi, come già accaduto in gara 1, si accende veramente a metà gara: con l’ingresso di Dustin May in pedana per LA le mazze dei Rays si risvegliano e, dall’imprecisione difensiva di Kiké Hernandez che non riesce a girare il doppio gioco che avrebbe chiuso l’inning, Joey Wendle con un doppio al centro porta a casa altri due punti nel quarto inning, e l’inerzia rimane sempre dalla parte dei floridians che solamente una ripresa più tardi firmano il 5-0 momentaneo con il secondo fuoricampo di serata di Lowe.

Dopo 4.1 no-hit inning da parte di Snell entra in azione anche il lineup dei Dodgers, con Chris Taylor che trova il momento migliore per colpire lungo e profondo il lancio del partente avversario, un fuoricampo da due punti a cui seguono altri due corridori giunti salvi in base che spingono Cash – accusato in gara 1 di non aver tolto in tempo dal monte Glasnow – a chiamare in causa il bullpen. La scelta inizialmente paga visto che Nick Anderson esce dall’inning complicato con uno strikeout e nell’attacco successivo i Rays trovano il loro sesto punto con la volata di sacrificio di Wendle che porta a casa Ji-man Choi.

Sopra 6-2 nel punteggio però Tampa Bay trema, perché in più di un’occasione i Dodgers tentano di rientrare in partita: nel sesto inning Will Smith batte il fuoricampo del 6-3 su Anderson, mentre nell’ottavo Corey Seager riduce ulteriormente il gap con il suo primo long shot della World Series ed immediatamente dopo la battuta di Turner cade davanti agli esterni e si trasforma in un doppio con zero eliminati sul tabellone. Nel momento a più alto rischio il bullpen dei Rays risponde però presente con Fairbanks, Loup e Castillo che ritirano sei battitori consecutivi nelle ultime due riprese per chiudere l’incontro e pareggiare la serie.

Ora, dopo il giorno di riposo, le due squadre torneranno in campo per gara 3 nella notte italiana tra venerdì e sabato sempre alle ore 2. In italiano la gara sarà in diretta su Sky Sport Uno (canale 201) e Sky Sport Arena (canale 204) con il commento affidato alla coppia Freri-Gallerani.

GLI HIGHLIGHTS

di Nicolò Gatti