Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Riccardo Bertossi arriva salvo in terza base (EzR NADOC)
Campionati baseball

Le parole dei protagonisti dopo gara5 delle IBS 2020

Mario Chiarini, manager del San Marino, è lucido e tranquillo al microfono di FIBSTV.com: “Al terzo, sull’8-0, credo che il pensiero di tutti fosse che la partita era in tasca, almeno al 90%. Logicamente, se non teniamo 8 punti in una partita è difficile portarla a casa. Certo, con il monte messo così, è difficile. È una serie difficile, per la pioggia, gli infortuni; domani ci riposiamo, poi la gara 6 in casa. Siamo senza Solbach e Hernandez, ma abbiamo lanciatori per ribattere. Bologna ha approfittato della defaillance sul monte italiano, la chiave della serie, al momento, è lì.”

Claudio Liverziani, coach e storica bandiera della UnipolSai analizza la svolta della gara: “Quello del primo inning di stasera (il 4° della partita) è stato un punto fondamentale, che ci ha fatto riprendere da dove si era interrotto ieri. Ci ha dato un’iniezione di fiducia che ci ha dato il via per vincere. Col grande cuore Fortitudo. Riccardo (Bertossi) non era in un periodo facile, ma non ha mai mancato l’impegno, sono contento perché non ha mai mollato, così come Nicolò (Loardi). Vorrei sottolineare la grande prova di Filippo Crepaldi: non è facile entrare in una partita in questo modo e tirare due inning così. Dal terzo inning di ieri dentro di noi è scattato certamente qualcosa che è proseguito oggi. Lunedì troveremo un San Marino con voglia di riscattarsi. Non abbiamo Dobboletta, ma abbiamo nella rosa giocatori che possono sostituirlo degnamente.”

Riccardo Bertossi, uno dei protagonisti della partita per Bologna: “Questa vittoria significa tanto. Una partita, come si è visto, molto strana, 8-0 per San Marino, poi, mazza contro mazza, siamo riusciti a recuperare e ribaltarla. Personalmente, ero in un periodo un po’ così, anche mentalmente, poi sono riuscito a sbloccarmi, pensando alla squadra. Sulla palla di Angulo ho pensato solo a correre e farmi sotto alla palla ed è andata bene!”

Riccardo Bertossi ispira e la UnipolSai Fortitudo Bologna vince gara 5