Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Campionati baseball

Una settimana alla fine della regular season in MLB, sette squadre già ai playoff

Ad ormai una settimana alla fine della stagione regolare va delineandosi il quadro dei playoff in MLB, con sette squadre che hanno ottenuto l’aritmetica qualificazione alla postseason.

In American League sono ben cinque le squadre già certe di prolungare la propria stagione anche successivamente alla prossima settimana: per Tampa Bay Rays, Chicago White Sox, Oakland Athletics, Minnesota Twins e New York Yankees sarà ora tempo di battagliare unicamente per il seed con il quale tentare la scalata verso il pennant, anche se le forze in campo nelle rispettive division sembrano ormai essersi delineate. Per tutte, ad eccezione dei White Sox che tornano per la prima volta dal 2008, i playoff sono un gradito ritorno dopo averli centrati anche l’anno passato.
Riflettori puntati sugli Yankees, la squadra più in forma del momento: dopo varie critiche hanno inanellato una serie di dieci successi consecutivi (terminata solo questa notte con una sconfitta a Fenway Park) che hanno rilanciato le quotazioni dei newyorchesi, tra le cui fila sono tornati a disposizione Aaron Judge, Giancarlo Stanton e Gio Urshela, mentre Luke Voit è diventato il primo giocatore a superare quota 20 fuoricampo in questa stagione.

Alle spalle delle cinque compagini già sicure dei playoff sembra essere solo questione di tempo prima che Houston Astros, Cleveland Indians e Toronto Blue Jays possano unirsi alla festa: i più diretti inseguitori, i Seattle Mariners, distano quattro partite sia dal secondo posto in division (occupato dagli Astros) sia dalla seconda wild card, attualmente in mano Blue Jays.

Situazione più intricata in National League, dove solamente le due corazzate della West – Los Angeles Dodgers e San Diego Padres – si sono assicurate la presenza ai playoff. Per i Dodgers, miglior record di tutta la Major League con 38-16, si avvicina sempre più l’ottavo titolo divisionale consecutivo, mentre dopo quattordici anni anche i Padres giocheranno del baseball ad ottobre.
Nelle altre division Atlanta Braves e Chicago Cubs, entrambe a 31-22, aspettano solo la matematica conferma per poter festeggiare – ma dietro di loro, anche per via del diverso numero di partite giocate, la bagarre si fa sempre più intensa: al momento i Miami Marlins (28-25) occupano il secondo posto in NL East con una gara di vantaggio sui Philadelphia Phillies (27-26), mentre nella Central sono tutte in corsa – ad eccezione dei Pittsburgh Pirates fanalino di coda: i St. Louis Cardinals sono al momento al secondo posto (26-24) incalzati da Cincinnati Reds (27-27) e Milwaukee Brewers (26-26). L’ultima settimana di gioco proporrà le serie Reds-Brewers e Brewers-Cardinals, due scontri diretti fondamentali, senza dimenticare che i Cardinals dovrebbero recuperare un doubleheader contro i Detroit Tigers al momento non ancora calendarizzato. Alla porta restano anche i San Francisco Giants (26-26) che, impossibilitati a raggiungere Dodgers e Padres in division, possono solamente sperare in una delle due wild card da cui al momento sono estromessi.

di Nicolò Gatti