Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Murilo Gouvea (UnipolSai Fortitudo Bologna) protagonista sul monte di lancio contro il San Marino Baseball (PhotoBass)
Campionati baseball

La UnipolSai Fortitudo Bologna ritrova pubblico e vittoria ed evita lo sweep contro il San Marino

La UnipolSai Fortitudo Bologna ritrova il caloroso pubblico del “Falchi” ed il successo, arrivato con il punteggio di 7-2 contro il San Marino Baseball di Mario Chiarini. La Effe di Daniele Frignani torna a condividere il primo posto con la formazione romagnola vittima, nel sabato sera di Serie A1 baseball, di problemi sul monte di lancio ed in battuta, con le potenti mazze del Monte Titano fermate dal partente felsineo Murilo Gouvea, protagonista di sei riprese di ottima fattura.

Daniele Frignani perde anche Hendrik Clementina (al suo posto torna titolare nel ruolo di ricevitore Cesare Astorri), fuori per motivi personali, concede una partita di riposo al giovanissimo Samuele Gamberini e retrocede di un paio di posizioni nel lineup Ray-Patrick Didder, reduce da un periodo difficile nel box, rimpiazzato come primo battitore da Riccardo Bertossi. La mossa ha funzionato ed è servita alla UnipolSai che ritrova concentrazione e forza che invece sembra smarrire la squadra avversaria. Dimitri Kourtis, scelto da Chiarini come partente della terza partita della serie, fa fatica sin da subito, arrivando a chiudere il primo inning dopo trenta lanci ed un punto che porta le firme di Lorenzo Dobboletta (doppio) e di Alex Russo, che spinge a casa il numero 39 bolognese con una battuta in scelta difesa. Murilo Gouvea, dal canto suo, è invece dominante e dopo aver aperto il primo inning con gli strikeout su Luca Pulzetti, Lorenzo Avagnina e Federico Celli, rimane intoccabile fino alla parte alta del quinto inning, dove Simone Albanese tocca un singolo con due eliminati. Inutile, perché Giulio Monello non riesce a dare seguito e perché la partita vede ormai favorita la squadra di casa che ipoteca il match grazie alla esplosione di punti nella parte bassa del quarto inning dove la Fortitudo riesce a segnare sei punti contro Alessandro Ercolani (appena entrato per Kourtis) e Fernando Baez con le battute di Filippo Agretti (scelta difesa), Julian Dreni (singolo), Lorenzo Dobboletta (triplo a sinistra con le basi piene), Ray-Patrick Didder (singolo) e Alex Russo (doppio). Gouvea condanna il San Marino anche nel sesto inning, dove trova gli strikeout numero sei e sette contro Lorenzo Di Raffaele e Luca Pulzetti, ma viene sostituito nel settimo subito dopo il primo vero contatto della squadra ospite, con Federico Celli che si fa vedere depositando un doppio nell’esterno centro. Al suo posto entra Matteo Bocchi ma il lanciatore dell’organizzazione dei Chicago Cubs entra male in partita e, spostato Celli in terza con un lancio pazzo, fa entrare il primo punto sanmarinese con un singolo al centro di Mattia Reginato, spedito a sua volta a casa base per il 7-2 dai singoli di Maikel Caseres e Simone Albanese. Con due corridori in base ed un solo eliminato, Frignani fiuta il potenziale pericolo e getta nella mischia Alex Bassani che questa volta non sbaglia e induce due rapide eliminazioni su Giulio Monello e Di Raffaele che completano il numero degli out necessari a chiudere la partita.

IL TABELLINO

CALENDARIO, RISULTATI E CLASSIFICA

LINK AL PLAY-BY-PLAY

PHOTOGALLERY

Luca Giangrande

San Marino piega nuovamente l'UnipolSai e conquista la vetta solitaria della classifica

Rinviate le sfide tra San Marino e Macerata del prossimo turno a causa del caso di positività nella squadra marchigiana

San Marino sbanca il 'Falchi' e raggiunge la UnipolSai Bologna in classifica

UnipolSai - San Marino: il big match prima del giro di boa