Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
News

L'emergenza Covid-19 non risparmia nessuno e la lotta contro il Coronavirus assorbe, ogni giorno, in particolare le attenzioni di tutto il mondo sanitario italiano e internazionale. Interessate alla battaglia sono anche le circa 40.000 persone in Italia affette da SLA, SMA e distrofie muscolari. Per questo motivo AISLA (Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica), UILDM (Unione Italiana Lotta alla Distofia Muscolare) e Famiglie SMA - Genitori per la Ricerca sull'Atrofia Muscolare Spinale, hanno deciso di lanciare una campagna di raccolta fondi a sostegno dei Centri Clinici NeMo (centri multidisciplinari specializzati nell'assistenza a pazienti affetti da distrofie muscolari) di Milano, Roma, Arenzano e Messina che oggi più che mai si trovano costretti a sostenere uno sforzo straordinario per proteggere le persone affette da malattie neuromuscolari.

La campagna di raccolta fondi prende nome dall'hashtag #distantimavicini, ovvero uno degli slogan più utilizzati in queste settimane di emergenza. Tramite questa campagna, pazienti e associazioni vogliono sostenere i Centri per la messa in atto di tutti i sistemi di protezione individuale, la necessaria integrazione degli operatori che devono subentrare ai volontari e ai famigliari e il potenziamento dei servizi per la presa in carico a distanza, come quello di Nurse Coaching, che permetterebbe di monitorare lo stato di salute, supportare la gestione quotidiana dei bisogni e dare i consigli specifici.

Per maggiori informazioni circa le modalità di donazione e la destinazione delle risorse, è possibile visitare il portale web distantimavicini.aisla.it

News

Il Comitato Italiano Paralimpico, in collaborazione con la Scuola dello Sport e con il coordinamento del Prof. Marcello Marchioni, organizza un corso di formazione rivolto a persone desiderose di impegnarsi nel promuovere lo sport paralimpico. L'obiettivo del corso, che prevede due week-end completi di frequenza per un totale di 32 ore di lezione, è fornire una certificazione che possa rappresentare garanzia e affidabilità per coloro i quali intendono impegnarsi professionalmente nel lavoro con la disabilità.

Il corso è aperto a tutti e si terrà presso il Centro di Preparazione Olimpica "Giulio Onesti", presso largo G. Onesti 1, Roma, dal 27 al 29 marzo per quanto riguarda il primo modulo di lezioni, e dal 3 al 5 aprile per quanto riguarda il secondo modulo, con una giornata dedicata agli esami finali prevista per il 9 maggio.

Per partecipare al corso bisognerà sottoscrivere la quota di €350 + €2 di bollo amministrativo e presentare la domanda di iscrizione entro venerdì 20 marzo.

 

Per maggiori informazioni telefonare al numero 06 3272 9235 oppure raggiungere l'indirizzo e-mail sds_catalogo@coni.it