Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Coppa Italia 'C' baseball: la corsa degli Albisole Cubs finisce a Castellamonte

Trasferta sfortunata per gli Albisole Cubs che, nei sedicesimi di finale della Coppa Italia di Serie C di baseball, vengono sconfitti per 10 a 2 dalla corazzata dei Kings Castellamonte ed eliminati dalla prestigiosa competizione nazionale.

Una bella giornata di sole ed un pubblico di casa numeroso e caldissimo hanno fatto da cornice ad una partita che ha visto le due formazioni battersi a viso aperto, regalando emozioni e buon baseball per 9 intensi inning.
Partenza lanciata dei Cubs che si portano in vantaggio per 2 a 1 al primo inning e poi difendono con perizia il vantaggio, sprecando peraltro due ghiotte situazioni per allungare il vantaggio, fino alla 4 ripresa quando i padroni di casa con due punti riescono a ribaltare la situazione portandosi in vantaggio per 3 a 2. I Cubs non mollano e cercano in ogni modo di riprendere la partita ma la difesa piemontese gioca una gara esemplare vanificando ogni tentativo mentre al sesto inning sono proprio i Kings che sfruttano al meglio una buona situazione offensiva, con il contributo della difesa albisolese, per segnare altri due punti che fissano il parziale sul 5 a 2. I Cubs, nei loro attacchi, provano sempre a forzare le situazioni ma un po' di sfortuna ed alcune giocate spettacolari dell'esterno centro del Castellamonte, migliore in campo tra i suoi ieri con 8 eliminazioni personali, negano ai rivieraschi la gioia del recupero. All' 8 inning i 5 punti dei piemontesi, frutto di errori difensivi ma anche di un paio di chiamate arbitrali davvero dubbie, mettono praticamente fine alla partita anche perchè 8 punti di vantaggio consentono ai padroni di casa di affrontare l'ultima ripresa in scioltezza e chiudere facilmente l'incontro sul punteggio di 10 a 2.

Solide e molto positive le prestazioni del capitano Gabriele Medina, Daniele Brignone, Alessio Bellini e Danilo Cusimano, autore di una spettacolare presa al volo in tuffo che ha strappato anche gli applausi del pubblico di casa. Molto bene in cabina di regia il ricevitore Yorvi Di Casola, 2 battute valide per lui, bravo a dirigere con efficacia i lanci di Silvio Siri e Giulio Calcagno, autori di una gara nella qualeavrebbero meritato sicuramente di più. Ancora sottotono, almeno difensivamente, la prestazione del dominicano Deivy Duran e troppo remissivo l'atteggiamento dei giovani del gruppo, Matteo Colombo e Roger Rabellino.

"Un vero peccato, con un pizzico di cattiveria agonistica in più potevamo fare il colpaccio anche contro il Castellamonte" il commento di coach Flavio Pomogranato "considerato che giocavamo contro una delle squadre più forti del campionato, la prestazione dei miei ragazzi è stata sicuramente positiva ma, per come si erano messe le cose, un pizzico di delusione rimane. Silvio Siri e Giulio Calcagno hanno lanciato una partita di spessore dimostrando ancora una volta di essere tra i migliori lanciatori della categoria peccato che nei momenti decisivi il loro ottimo lavoro sia stato vanificato dai troppi errori difensivi. Abbiamo sprecato troppo anche in attacco dove, in almeno tre occasioni, abbiamo commesso delle ingenuità lasciando sulle basi qualcosa come 15 corridori. Con un paio di punti in più segnati forse adesso saremmo a commentare un risultato diverso. Adesso l'importante e dimenticare in fretta questa partita e pensare subito in chiave ottimistica alla sfida di domenica contro la Juve Torino, una partita che potrebbe già essere decisiva per far prendere una china positiva al campionato".

I Cubs torneranno in campo domenica 4 maggio (ore 15.30, al "Cameli" di Albissola Marina) per la terza giornata di campionato contro la Juve Torino, squadra giovane ma con un blasone da nobile del baseball italiano ed alla ricerca, come i Cubs del resto, di un posto da protagonista in questo campionato.