Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

La neopromossa Academy Caserta cede alla corazzata Forlì.

L’emozione dell’esordio e le capacità dell’avversario lasciano a bocca asciutta le ragazze del patron Tarabuso nella difficile trasferta di Forlì. La Poderi dal Nespoli è un roster che ambisce alle alte posizioni di classifica, arricchito dalla presenza della lanciatrice statunitense Sarah Pauly da Texas Corpus Cristi, ex Bollate e con numerose presenze nelle leghe USA Semi-Pro. Alla texana si è aggiunta a marzo “l’universale” Lisa Maulden, classe ’93 Da Washington DC e di passaporto ungherese. L’Academy è un progetto giovane che ha bisogno di maturare gara dopo gara, va da sé che, al cospetto di una corazzata come Forlì, l’esordio fosse vissuto come uno step di crescita e di consolidamento della squadra.
GARA 1 – Avvio convincente delle casertane che piazzano subito due valide, la lanciatrice italiana forlivese Cacciamani mette però subito le cose in chiaro e da li in poi concede poco o nulla al lineup Academy. Sale sugli scudi Lisa Maulden che in gara 1 fa 2 su 2 e 2 RBI. Forlì mena le danze e chiude al quarto per 13-0.
GARA 2 – Caserta fa “All in” e cala la coppia cubana Tornes sul monte/Lozada Catcher. Forlì risponde con l’esordio di Sarah Pauly. Avvio equilibrato, le due difese concedono poco alle avversarie con le casertane capaci di gestire per ben due volte la situazione delicata di basi piene. Forlì apre le danze nel quarto mettendo a tabellone 3 punti. Il roster casertano non molla, mette pressione alla difesa romagnola e sfrutta al meglio un errore difensivo per riportarsi ad una sola lunghezza. La Poderi del Nespoli non si perde d’animo e fa valere l’esperienza: Riempie le basi con 0 out - nel sesto parte bassa - e mette sotto pressione le ospiti. L’Academy lotta, è viva: due ground ball permettono alle casertane di rimanere a galla con due out a casa. Arriva, però, Onofri nel box di battuta che sparecchia; 3 punti al tabellone e la vena dal monte di Pauly nella parte alta del settimo chiudono partita e incontro.
Un step di crescita per il giovane roster casertano, tanta esperienza accumulata permetterà sicuramente di migliorare, un passo per volta, in questa nuova sfida della massimo campionato nazionale. L’Academy avrà una settimana di lavoro intenso in vista dell’esordio casalingo previsto sabato 6 Aprile. In arrivo in Campania il Saronno Softball vincente (2/2) all’esordio.

Antonio Vallefuoco
UFFICIO STAMPA – FIBS CAMPANIA e BASILICATA