Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Al via la seconda edizione della Lega del Mare!

Quindici squadre ai nastri di partenza della seconda edizione della Lega del Mare, un lavoro certosino del responsabile del settore amatoriale Mario Pironti capace di coinvolgere nel progetto tre realtà laziali, Reggio Calabria e due roster siciliani. La regular season, al via domenica, vedrà coinvolte le squadre partecipanti divise in 5 gironi da 3: North Division, West Division, MidDivision, East Division e South Division. Tre concentramenti, in cui tutte le componenti del girone si affronteranno tra di loro, al termine dei quali si stilerà la classifica unica per decretare la griglia della finale unica. 
 
Nella North Division I Dolphins Anzio, che ospiteranno il primo concentramento domenica 24 marzo, dovranno fare i conti con gli agguerriti Red Foxes softball Roma e l’esperienza dei Nettunia Warriors. 
 
La West Division vedrà di scena i campioni uscenti del Napoli Baseball Softball, alle prese con Reggia Caserta, che riaprirà -per l’occasione- le porte dello storico Diamante di baseball di San Clemente e I Bulls Acerra che raccolgono l’eredità lasciata dalla Virtus Goti. 
 
Nella MidDivision, i Seagulls Softball di Salerno proveranno ad avere la meglio dei ragazzi in crescita di Gustavo Savino King Rivello e del multietnico Cus Cosenza. 
 
La East Division promette fuochi d’artificio: i campioni della Winter League Caserta Brewers incroceranno la seconda classificata dell’edizione della Lega del Mare 2018 Fovea Embers e i Warriors Bari. 
 
La South Division toccherà invece la punta estrema dello stivale e valicherà lo stretto di Messina. La sfida è aperta tra Il San Giorgio Baseball e Softball Reggio Calabria, il roster tutto “rosa” del Cus Unime Messina e i Vagabundos Casteldaccia Palermo. 
 
“E’ un’occasione importante, per diffondere il nostro sport nel centro-sud Italia” Commenta soddisfatto Giuseppe Mele, Delegato FIBS per Campania e Basilicata, “Abbiamo una grande chance di visibilità e sono felice di raccogliere le adesioni e la fiducia di altre realtà fuori regione. Colgo l’occasione per ringraziare tutto lo staff della nostra delegazione e in particolare Mario Pironti per il grosso impegno profuso”.
 
In bocca al lupo a tutti i partecipanti. 
 
Antonio Vallefuoco 
 
Ufficio Stampa FIBS Campania e Basilicata.