Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Caserta Softball, il passato, il presente e il futuro.

Caserta è, storicamente il capoluogo del mondo del “batti e corri” in Campania. Arricchita dal piccolo gioiello voluto da Michele Tarabuso, capace di creare negli anni un progetto vincente, affermatosi rapidamente nel panorama nazionale del Softball.Parliamo del Caserta Softball attualmente impegnato nel campionato di A2 nazionale e vincitore della Coppa Italia di Categoria nella stagione 2018. La doppia vittoria di sabato contro il Cali Roma ha fatto strappare, alle ragazze di coach Julio La Rosa,  il ticket per i Playoff con due turni di anticipo. Le ambizioni delle casertane non si fermano qui, è intenzione del presidente Tarabuso riportare ai vertici del movimento nazionale e europeo la città di Caserta. Aria internazionale e “nazionale”, dunque, Le porte del diamante di via del Bersaglio si sono aperte nel mese di giugno per ospitare La Nazionale Under 19, in fase preparatoria in vista degli imminenti europei di categoria a Stranzano (Gorizia) dal 16 al 21 Luglio.

La nazionale Under 19 al termine dei quattro giorni di raduno nella città della Reggia è  stata ospite del Rotary club Terra di Lavoro 1954  nel corso della  conviviale settimanale   che si svolge nello stesso hotel in cui ha soggiornato il Team azzurro. Ha fatto gli onori di casa il presidente dell’Academy Caserta Softball, socio  rotariano dello stesso club, che nel corso della presentazione ha rimarcato i caratteri comuni del Rotary e dello sport del batti e corri: L’Internazionalità e la genuinità dei due movimenti.

Il Sindaco di Caserta, dott. Carlo Marino, è  sembrato molto aggiornato in merito agli impegni internazionali del Team azzurro ed ha ringraziato lo staff della Nazionale per aver scelto la Città di Caserta per questo raduno a conferma che la struttura presente nel capoluogo casertano è sempre pronta ad ospitare eventi di alto livello. Il Sindaco ha auspicato sempre maggior interesse e attenzione  da parte della Federazione al movimento casertano. Ci ha pensato il manager Enrico Obletter, anche a nome dei massimi dirigenti, a rassicurare il Sindaco e a ringraziare l’organizzazione per ospitalità e la buona riuscita del raduno confermando l’interesse della Federazione per tutto il movimento casertano a cui lui stesso è  particolarmente legato per i sei anni trascorsi  a Caserta caratterizzati da tanti successi.  

 Al termine del pranzo il Presidente del Rotary club Terra di Lavoro 1954, Arch. Fabrizio Fusco, ha ringraziato il socio Michele Tarabuso per l'opportunità offerta al club rotariano ed ha salutato la squadra con un “in bocca al lupo“. Tanti progetti in cantiere, a Caserta il softball è ormai una certezza, costruita con tanta pazienza e dedizione, capace di attrarre sempre più appassionati al campo. Thomas Jefferson diceva “Se vuoi qualcosa che non hai mai avuto, devi fare qualcosa che non hai mai fatto”, Caserta è una realtà che non ha mai smesso di sognare, ha lavorato in silenzio e “ha fatto qualcosa”. Si è ripresentata quest’anno, al primo lancio della stagione, con la stessa fame di vittoria.

Ufficio Stampa FIBS Campania e Basilicata