Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

La Storia del Baseball

 
Nell'antichità

E’ ormai assodato che il gioco del baseball ha un’origine incerta. Addirittura dall’epoca degli Antichi Egizi esistono testimonianze di giochi effettuati con l’uso di mazze e palle. Nel British Museum sarebbe conservata una palla di pelle usata, come scrive M.A. Marcucci “con tutta probabilità 2000 anni a.C. da giovani egiziane che, come alcuni graffiti testimoniano, giocano proprio con mazza e palla”. Un vecchio gioco popolare inglese si chiamava ‘base’, ma in realtà aveva poco a che fare col moderno baseball, visto che non prevedeva l’uso di mazze e palline. Comunque è proprio l’Inghilterra il paese dove il gioco si sviluppa.

Vai alla sezione

La Storia del Softball

1887

L’origine del softball data al 1887.
E’ il Giorno del Ringraziamento al Farragut Boat Club di Chicago, dove diverse persone si sono riunite per scommettere sulla partita di Football tra le Università di Yale e Harvard. Arriva la notizia della vittoria di Yale e i vincitori incassano il ricavato delle scommesse.
Improvvisamente un tifoso di Yale si impadronisce di un guanto da boxe e lo lancia per gioco verso un tifoso di Harvard. Quest’ultimo si arma di un bastone e colpisce il guantone, spedendolo sopra la testa del tifoso avversario.
Alla scena assiste George Hancock, un giornalista, che vede in quello scambio scherzoso la potenzialità di una versione al coperto del baseball, che in quegli anni si sta imponendo in tutto il Paese. Così arrotola il guantone e lo lega coi lacci delle proprie scarpe in modo da ottenere una sfera. Delimita poi un campo da gioco con del gesso e dà il via ad una partita, che si conclude addirittura con 80 punti segnati.  Hancock e i suoi amici però non si accontentano. Partite di questo nuovo gioco, che si pratica a mani nude e con una palla soffice del diametro di 16 pollici (406 millimetri), si disputano da quel giorno ogni sabato e l’abitudine si estende ben presto dalla casa di Hancock per tutta Chicago, fino a che nel 1889 viene scritto il primo regolamento di un gioco che ancora non porta un nome.

Vai alla sezione

La Storia della Fibs

1884

Il primo tentativo di organizzare un’attività legata al baseball in Italia è datato 1946. A quell’epoca però lo sport era già stato introdotto nel nostro Paese da quasi 3 decadi, dopo una prima apparizione sul finire del secolo diciannovesimo.
Il baseball appare infatti per la prima volta in Italia dal 23 al 27 gennaio 1884 a Livorno. Come ci informa la “Gazzetta Livornese”, la città portuale ospita una Disfida fra marinari della fregata americana Lancaster  e i marinari della corvetta Guinnebaug.

Vai alla sezione

 

sponsor ibaf
sponsor confederation
sponsor esf
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });