Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

 

NOMINATI NEL 2013

GIORGIO GANDOLFI

Giornalista professionista dal 1965, è stato in gioventù calciatore, giocatore di baseball (esordio in Serie A in quel di Nettuno) e arbitro, ma la sua passione si è ulteriormente sviluppata attraverso i giornali nei quali ha lavorato: il praticantato alla Gazzetta di Parma, poi il professionismo a Tuttosport quindi a La Stampa, dove è stato per 27 anni, 18 dei quali inviato permanente a Milano al seguito di Milan, Inter e del calciomercato.
Nel 1992 ha abbandonato la carta stampata per divenire Addetto Stampa del Parma calcio, con il quale ha vissuto il periodo più bello dell’era Scala.
In carriera ha seguito Mondiali di calcio e Olimpiadi. Come cronista di prima linea era presente a Budapest con il Torino quando ci fu l’invasione di campo, a Enschede nella notte dei lunghi coltelli con la Juventus, a Cuba nel 1971 assieme al compianto Enzo Tortora per un campionato Mondiale del quale non conserva un ricordo particolarmente gradevole.
E' stato l'unico giornalista a scrivere di baseball su 6 giornali diversi: Gazzetta di Parma, Tuttosport, La Stampa, Stampa Sera, Gazzetta del popolo, La Nazione.
Ha collaborato con l’agenzia ANSA e fondato negli anni ‘60 la rivista Tuttobaseball, che sarebbe diventata poi (e fino al 1984) settimanale e che oggi è un sito web (www.tuttobaseball.it), del quale è direttore responsabile.
Ha al suo attivo, in tandem con Enzo di Gesù, gli Almanacchi del baseball e soprattutto l'Enciclopedia del Baseball.
Finalista del premio Bancarella Sport con I Re del calcio e I Gemelli del gol (con Darwin Pastorin), ha scritto una decina di libri fra i quali Noi del baseball; significativo, in quest’ultima pubblicazione, il titolo della presentazione da lui stesso redatta: “L’orgoglio di appartenere al baseball”.
Giorgio Gandolfi è da a 16 anni direttore editoriale del periodico Sport Universitario.

 

NOMINATI NEL 2009

SILVIO OTTOLENGHI

Nato ad Alessandria il 15 maggio 1920.
Parmigiano di adozione, entrò giovanissimo nella cronaca della Gazzetta di Parma diventandone capo cronaca. Poi a Bologna come corrispondente di Tuttosport ha l'occasione di scoprire il baseball e di scrivere negli Anni 50 i primi servizi con la sigla EsseOtto.
Celebri le sue le interviste a Max Ott alle quali Tuttosport dedicò quattro puntate a tutta pagina. Fu il primo a presentare su un quotidiano la meccanica dello score attraverso disegni esplicativi ed i primi tabellini completi.
Poi a Torino divenne vice direttore di Tuttosport con la direzione di Giglio Panza.
Scomparso nel 1977.

 

NOMINATI NEL 2008

STEFANO GERMANO

Nato a Bologna il 19 gennaio 1935. Inizia la sua attività come arbitro nel 1957. Sarà poi per due anni tecnico di una squadra bolognese. Nel 1960 ritorna nel ruolo arbitri svolgendo il suo compito con diligenza e nello stesso grande abilità nel risolvere situazioni particolari di gioco.
Passerà poi al giornalismo riuscendo a conquistare al baseball spazio nel più importante settimanale sportivo italiano, il Guerin Sportivo, da lui chiamato simpaticamente il “Guerino”, curando la rubrica sul campionato di baseball da metà anni ’70 fino alla sua morte.
Seguì la nazionale nelle più importanti manifestazioni fra le quali il debutto alle Olimpiadi del 1984 a Los Angeles.
Moriva a Bologna ancora in giovane età il 24 novembre 1991.

NOMINATI NEL 2007

GIANCARLO MANGINI

Nato a Pola il 13/1/1931, milanese d’adozione.
Giocatore, allenatore, dirigente e poi giornalista pubblicista, telecronista. Cresciuto nella mitica Leo Baseball di Max Ott, ha indossato le divise di Ambrosiana, Milano, Pirelli e Inter, sei volte Nazionale, partecipando agli Europei di Roma ’56 e Mannheim ’57. Come tecnico ha ottenuto tre secondi posti con l’Inter, tre scudetti giovanili e due scudetti con l’Ambrosiana softball.
Come cartoonist-caricaturista, pubblicista e giornalista ha collaborato con oltre quaranta testate giornalistiche fra le quali, a iniziare, nei primissimi anni ’50, da “Baseball Softball”, organo ufficiale della F.I.P.A.B., “Tennis e Baseball” nel ’52, “Baseball e Rugby”, “Tutto Baseball Softball”, “Baseball International”, di cui fu anche direttore. Innumerevoli i sui articoli, le sue storie ed i suoi disegni su giornali dedicati ai giovani quali l’”Intrepido”, “Il Monello”, “Topolino” solo per citare i più noti.
E’ il telecronista storico delle partite di baseball, incluse quelle delle World Series 2007 trasmesse dalla RAI. Speaker ufficiale di molte manifestazioni della F.I.B.S..

NOMINATI NEL 2006

GIORGIO REGAZZI

Nato a Bologna l'11 novembre 1923.
Aveva scoperto il baseball a Coltano nel campo di concentramento dell'esercito americano. Un americano un giorno gli passò una pallina e gli disse: "Vuoi provare ? ". Provò anche guantone e mazza e si sentì dire: "Vai forte ragazzo". Un'autentica profezia perchè poi vinse il primo campionato col Bologna 1948.
Nel '52 capitano in campo a Roma con la maglia della Nazionale contro la Spagna (3-7) assieme ad altri tre bolognesi, Mantovani, Malmusi e Tavoni. Nel 1958 è allenatore della Nazionale.
Giornalista professionista del Resto del Carlino conquistando ampio spazio sul quotidiano diede un forte contributo alla diffusione del baseball nell'Emilia-Romagna.
Prematuramente scomparso il 31 agosto 1973.

NOMINATI NEL 2005

FRANCO IMBASTARO

Giornalista professionista, nato a Milano il 2 maggio 1921, scomparso il 4 settembre 1974.
Pioniere del baseball, conosciuto durante la prigionia, nell'ambito giornalistico, realizzò le prime cronache particolareggiate degli avvenimenti in Italia e in Europa. Redattore capo della Gazzetta dello Sport fino al 1971, responsabile delle rubriche baseball e rugby, sport praticato in gioventù nel Giudici Rho e nel CUS MIlano, autentico gentleman, portò il baseball in prima pagina , influendo notevolmente nella sua espansione.
Molti ricordano le prime foto pubblicate su Sport Illustrato, anche a colori. Riusciva anche a pubblicare le probabili formazioni delle squadre impegnate in campionato alla vigilia degli incontri.
Era tale la sua passione da assumere la presidenza del Comitato Regionale lombardo. Fu membro del Consiglio direttivo del Milano. A Milano gli è stato dedicato anche un torneo a cadenza annuale.

ALBERTO MANETTI

Giornalista pubblicista, nato nel 1907 a Firenze scomparso nel….
Dal 1949 al '79 ha curato la rubrica baseball e rugby sulle pagine del Corriere dello Sport con grande competenza e correttezza, cosa non facile trattandosi del quotidiano della capitale impegnato nel dualismo Roma-Milano.
Ha presenziato a numerosi europei ( Wiesbaden , Madrid, Barcellona ) e ai mondiali in Emilia.
Ha scritto il libro " Guida al baseball" nel quale ha profuso tutta la sua competenza ed anche la passione per uno sport che lo ha avuto sia come giornalista che come scrittore. Le sue cronache sono sempre state un esempio come stile ed accuratezza ed il suo contributo essenziale per la diffusione del gioco nel Centro-Sud.

 

 

World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });