Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Le esperienze della vita che rimangono con noi, quelle che ci si aggrappano dentro, sono inevitabilmente quelle che ci danno le emozioni più forti, con buona pace dell’intelletto, a cui rimane tutta la parte dell’elaborazione.Omar Vizquel, manager del Venezuela (Simbio.com)

Il World Baseball Classic, non c’è niente da fare, regala a chi lo vive, da fuori o da dentro, le emozioni più forti che il baseball internazionale può generare.

Ad ogni livello, giocare tutte le partite come se fossero una garasette lascia il segno.

Allora, vale la pena condividere le parole di un signore, che di nome fa Omar Vizquel, il quale è per molti il migliore interbase di tutti i tempi e oggi ha la responsabilità di guidare in campo la Nazionale del Venezuela.

Parole dette pubblicamente alla fine della partita con l’Italia di sabato, rispondendo alla domanda in merito a quale significato attribuisse alla vittoria della sua squadra.

“Beh, il significato è che non c’è domani. Dovevamo vincere questa partita in qualche modo e io ho giocato molte partite nella mia carriera, playoff e World Series, e sono stato parte di tantissime partite, e questa è probabilmente… questa è nelle tre migliori partite in cui io sia stato coinvolto.

L’Italia è stata un avversario tremendo. Non si sono mai lasciati mettere sotto, anche quando abbiamo recuperato e pareggiato 5-5, hanno continuato a segnare. Siamo andati avanti due volte, e loro sono tornati e hanno pareggiato e non ci sono dubbi, è stata una partita interessantissima, in cui c’era dentro di tutto, tanta strategia da entrambe le parti e non pensavo proprio che l’Italia potesse giocare un baseball così.

Devo togliermi il cappello, sono stati una squadra veramente tremenda da affrontare.”

Omar Vizquel ha giocato 2968 partite in lega maggiore e 3 All-Star Game, ha vinto 11 volte il Guanto d’Oro.

Tanto di cappello, Azzurri.

 da Guadalajara, Messico, Marco Landi

Il Venezuela passa 11-10 al decimo, ma è una grande Italia che sfiora una nuova impresa

Mazzieri: “I ragazzi sono stati incredibili”. Crepaldi: “Mi sono divertito”

World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });