Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

L'Italia U16 conquista la finale dell'Europeo

Quando l'Italia U16 è scesa in campo contro la Repubblica Ceca sapeva che c'era un solo risultato per accedere alla finale dell'Europeo: vincere con almeno due punti di scarto e subire meno di otto punti. Le ragazze sono entrate sul diamante agguerrite e hanno giocato un ottimo softball dal primo all'ultimo lancio, portandosi casa il match per 12-0 in quattro riprese e strappando il biglietto per la finale.

Sarebbe superfluo parlare della prestazione dei singoli in un vero e proprio successo di squadra: tutte le diciassette ragazze, sia tra quelle scese in campo sia quelle rimaste in panchina, hanno contribuito per conquistare un risultato che dopo due sconfitte sembrava sfumato.

Maya Milano in pedana ha effettuato 5 K, guidata da Bancora dietro al piatto e sostenuta da tutta la difesa che oggi non ha sbagliato alcuna scelta.

Nel box di battuta, contro il power pitcher ceco Kindermannova ed il rilievo Haspeklova, le azzurrine hanno colpito ben undici valide e conquistato 3 basi su ball, di cui una intenzionale, segno della grande paura che l'attacco italiano ha caricato sulle spalle delle ceche. In ogni inning l'Italia è andata a segno almeno una volta, conducendo 6-0 dopo due riprese e dilagando – mettendosi in sicurezza per la manifesta – con un quarto inning da cinque punti. Bolognini (3 RBI), Cavaglieri (un doppio e un triplo), Bartoli (due basi su ball, due punti segnati), Bancora e Mambelli (due valide a testa) sono state tra le più produttive a livello statistico, ma tutte coloro che si sono avvicendate nel box di battuta hanno saputo rimanere concentrate e fare giocate utili per la squadra, come permettere l'avanzamento di un corridore o mettere in difficoltà la non precisa difesa ceca (due errori oltre ad altre piccole imprecisioni).

Conquistato l'obiettivo finale le azzurrine scenderanno in campo domani sera, sabato 3 agosto, alle ore 18 contro un'Olanda sinora imbattuta e che nell'ultimo precedente, proprio qua a Zagabria, ha vinto 6-1. Quella di domani sarà però tutta una nuova partita.

TUTTO SULL'EUROPEO U16

da Zagabria (Croazia), Nicolò Gatti