Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Epica e sofferenza: l'Italia U16 vince in walk-off contro la Germania

C'è un volto che esprime alla perfezione il duello rusticano andato in scena nel pomeriggio croato, ed è quello di Elisa Raviola: la sofferenza del dolore alla caviglia dopo una scivolata (out) in terza base nel corso della terza ripresa – simbolo dell'enorme difficoltà che ha avuto l'Italia U16 per superare la Germania – e la sua gioia dopo aver appoggiato il bunt che all'extra-inning ha portato a casa Alessia Brandi e regalato alle azzurrine il successo per 2-1.

È stata una vera e propria battaglia quella contro la Germania, dettata dal poco riposo dopo la sfida con l'Olanda ed il morale basso proprio per la sconfitta nella suddetta. Per l'Italia un grande lavoro è stato svolto dalle lanciatrici: Beatrice Nannetti da partente è rimasta 5 riprese in pedana, subendo 5 valide, un punto (RBI su un singolo di Simmons) e realizzando 5 K; una volta subentrata la stanchezza il suo posto l'ha preso Sofia Bertani, che, dopo aver già lanciato – con ottimi risultati – questa mattina, si è ripetuta con 4 K e soprattutto tenendo a zero in regime di tie-break l'attacco tedesco.

Qualche grana in più è nata dalla difesa e soprattutto dal baserunning: le azzurrine hanno battuto dieci valide, ma sono andate a segno solamente una volta (triplo di Bortolotti seguito da un singolo di Cavaglieri nel terzo inning) durante le riprese regolamentarsi, venendo spesso eliminate tra le basi: tre sono stati infatti i colti rubando, oltre al già citato out su Raviola nel tentativo di avanzare in terza base dopo un doppio.

Decisivo nel successo delle azzurrine all'extra-inning è stato un errore della difesa tedesca – nella fattispecie un errore di tiro da parte del pitcher Raziorrouh – fino a quel momento praticamente perfetta, soprattutto nei momenti di maggior tensione: sul conto di 3-0 il bunt di Raviola è caduto di fronte al cerchio ed un impreciso tiro verso la prima base ha permesso a Brandi di correre dalla seconda base fino al punto della vittoria attraverso walk-off error.

La speranza di raggiungere la finale è legata al risultato di Russia-Olanda e, in caso di successo delle oranje, tutto sarà rimandato a domani 2 agosto, quando alle 9:30 l'Italia sfiderà la Repubblica Ceca: obbligatorio vincere segnando tanto e subendo poco.

TUTTO SULL'EUROPEO U16 DI SOFTBALL

da Zagabria (Croazia), Nicolò Gatti