Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Ottima reazione dell'Italia U16 contro la Croazia

Ci sia aspettava una reazione dopo la sconfitta contro la Russia e reazione c'è stata. Contro una modesta Croazia l'Italia U16 si è imposta con un rotondo 21-1 in tre inning utile per ritrovare morale e prepararsi per i prossimi impegni più critici.

In pedana Beatrice Nannetti concede solamente una base su ball in apertura al leadoff croato Despot (che segnerà poi il punto) prima di effettuare 5 K in due inning ed essere rilevata da Valeria Munaretto nel terzo (2 K) e completare una no-hitter combinata.

L'attacco, a differenza di altre partite, entra a pieno ritmo fin da subito: nella prima ripresa sono ben 15 i punti segnati dalle azzurrine, con nove valide, cinque basi su ball e due errori della difesa croata. Brandi e Mavilla si rendono protagoniste delle migliori battute, con due fuoricampo inside-the-park consecutivi dopo degli ottimi contatti a sinistra, mentre con Bortolotti è la più produttiva (al pari di Brandi) con 3 RBI e due valide, le stesse messe a segno da Cavaglieri e Bancora. Tutto l'attacco, contro un avversario non irresistibile (10 basi su ball e 8 wild pitch per il partente croato Brlic), ha ben impressionato e dato segnali positivi.

Per le ragazze del manager Brusa l'appuntamento finale della seconda fase è fissato per questo pomeriggio alle ore 15:45 contro l'Ucraina, una formazione coriacea che ha sorpreso molti in questo Europeo.

CALENDARIO E CLASSIFICA

Rimonta solo sfiorata, la Russia supera l'Italia U16

L'Italia U16 chiude al primo posto il girone dell'Europeo

Pronostico rispettato per l'Italia U16 contro la Turchia

Esordio vincente all'Europeo per l'Italia U16

da Zagabria (Croazia), Nicolò Gatti