Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Il Presidente Marcon con Michael Schmidt (EzR/NADOC)

Il Presidente Andrea Marcon: "Una qualificazione che ha radici profonde"

La festa per il raggiungimento dell'obiettivo è il momento per fare un bilancio di tre anni di lavoro e pensare già a come organizzare i progetti in vista di Tokyo. Con questo pensiero in testa il Presidente della FIBS, Andrea Marcon, la mattina dopo la grande gioia di Utrecht, davanti all’Hotel di Amersfoort, che ha ospitato il ritiro azzurro, ha espresso la sua gioia e raccontato le sue emozioni: “Questa vittoria straordinaria ed entusiasmante parte dalla sconfitta dell’Europeo di Bollate del 2017. Quella sconfitta e soprattutto il modo in cui perdemmo la finale è stato quello che ci ha fatto capire cha avremmo dovuto dirigere il nostro lavoro in altre direzioni.
Questa è una vittoria che ha basi solide, per la quale dobbiamo ringraziare tante persone, a iniziare dal CONI e dal Presidente Malagò, perché ci ha supportato fin dall’inizio. Un ringraziamento speciale va anche a Sky e a Marzio Perrelli, Federico Ferri e Danilo Freri che hanno creduto nella possibilità di trasmettere in diretta le nostre partite per le quali, pur non guadagnando nulla, non abbiamo speso alcunché: la WBSC infatti ci ha ceduto i diritti di trasmissione in via del tutto gratuita e questo è stato credo un modo straordinario di fornire al nostro movimento un grande servizio. Ma adesso, da domani, sotto di nuovo a lavorare, in vista della ricerca della qualificazione olimpica del baseball a settembre”.

La parola a tre dei protagonisti della Qualificazione per Tokyo 2020

Italia Softball conquista il pass per le Olimpiadi di Tokyo 2020