Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Forlì fa doppietta, pareggio tra Parma e Castellana

Impegno straordinario di mercoledì in Serie A1 Softball, che ha visto disputarsi la serie tra Rheavendors Caronno e Poderi dal Nespoli Forlì (anticipo dell'ultima giornata) ed il recupero della quinta giornata tra Taurus Donati Gomme Old Parma e Metalco Castellana. Importante doppio successo per Forlì che rimane saldamente al secondo posto in classifica, mentre inizia a preoccuparsi Caronno, formazione scivolata ora terz'ultima in graduatoria, anche alla luce del pareggio nella serie tra Parma e Castellana.


Sul diamante di Caronno Pertusella in gara 1 Forlì mostra i muscoli, battendo ben quattro fuoricampo e superando agilmente le padrone di casa per 7-2. L'avvio è favorevole a Caronno, che sorprende la partente avversaria Cacciamani con l'affermato duo Alicart (suoi i due punti segnati) e Juarez (suoi i due RBI), ma una volta entrato in partita il lineup forlivense rimonta e chiude la partita: nella terza ripresa Thomas e Ricchi battono due fuoricampo in back-to-back, mentre un inning più tardi è ancora il catcher statunitense (5 RBI a fine gara) a spedire la pallina oltre le recinzioni per il parziale di 6-1. Alla festa bianconera si aggiunge poi anche Piancastelli, leader del campionato per home run (6).
Più combattuta gara 2, con l'avvincente duello straniero in pedana tra Sarah Pauly e Jamee Juarez, ma il finale non cambia: è ancora Forlì a vincere, con il punteggio di 2-1, questa volta passando in vantaggio subito (doppio di Piancastelli al primo inning) per poi affidarsi ai lanci di Pauly, praticamente intoccabile ad eccezione della quarta frazione, quando concede le uniche due valide della sua partita – entrambe da extra-base – a Alicart e Ambrosi, con cui Caronno costruisce il pareggio. La parità dura però poco, con Forlì che prima non concretizza una situazione di basi cariche, ma che mostra come il nuovo vantaggio sia nell'aria. Nel sesto inning infatti è sufficiente una rimbalzante di Maroni per spingere a casa Cacciamani, autrice di un doppio da leadoff, e consentire alle romagnole di non perdere il passo di Bussolengo in alta classifica.


Si decide in un solo inning, il sesto, la prima sfida del recupero tra Parma e Castellana. Fino a quel momento si erano ben comportate le due lanciatrici, Salis nelle fila delle venete e Ablondi per le padrone di casa – coadiuvate dalle tante imprecisioni offensive nei momenti importanti – dall'improvviso tutto cambia: con due corridori in base Sofia Fabbian batte al centro un fuoricampo inside-the-park che proietta le Thunders avanti di tre punti con sei out da effettuare per portare a casa il successo. Il colpo subito è però la definitiva sveglia per Parma (fino a quel momento aveva lasciato 8 corridori in base senza segnare alcun punto), che batte tre valide e pareggia i conti grazie agli RBI di Contini e Slawitz; proprio quest'ultima è poi l'autrice del 4-3 finale con una rubata di casa base che proietta le emiliane alla vittoria.
Diverso il discorso per gara 2, nella quale la protagonista assoluta è Chayanne Tarango in pedana per Castellana, capace di mettere a referto un complete game shutout con 18 K. Alle spalle di una lanciatrice ingiocabile per le avversarie l'attacco veneto riesce fin da subito a colpire Harrington, portandosi in vantaggio con il punto segnato da Texeira frutto di due errori difensivi consecutivi di Parma per poi allungare sempre più: RBI di Scott nel terzo inning e conti che si chiudono sul 5-0 nella quinta ripresa con altri tre punti messi sul tabellone firmati Fabbian, Giacometti e Scott.


CALENDARIO, CLASSIFICA E STATISTICHE