Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
/images2016/copertine/20190515-ITALIA-Softball---All-Star.jpeg

A Parma le azzurre vincono e convincono

La Nazionale italiana di softball è sembrata sicuramente più brillante rispetto alla precedente uscita a Collecchio. Questa volta le azzurre, prive del proprio capitano Erika Piancastelli, hanno dato da subito l’impressione di controllare il match e di saper leggere al meglio i lanci delle avversarie. L’Italia, dopo essersi fatta già viva al primo inning con un lunghissimo triplo di Priscilla Brandi, passa in vantaggio al terzo con una battuta, insieme ad un errore, di Lara Cecchetti che spinge a casa Rotondo precedentemente in base con 4 ball. Al cambio di campo però, con in pedana Alice Nicolini (nell’arco della partita sono state schierate a lanciare anche Greta Cecchetti, Laura Bigatton, Ilaria Cacciamani), le azzurre passano in svantaggio grazie ad un triplo a basi cariche di Maulden per il 3 a 1 All Stars. Ma è proprio in questo momento che le ragazze di Pizzolini, che sostituiva l'assente Obletter, cambiano marcia e nella ripresa successiva danno prova di carattere trovando prima il pareggio su bunt di sacrificio di Laura Vigna e poi il vantaggio grazie al doppio di Marta Gasparotto e al singolo con errore di Brandi. Il definitivo 8-3 viene siglato al settimo inning grazie alla coppia Bettinsoli-Brandi (tra le più scatenate nel box di battuta). Sicuramente c’è ancora molto da lavorare per ottenere una buona condizione fisica prima dell’Europeo ma stanno arrivando buone indicazioni da questi test match amichevoli.