Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
/images2016/copertine/20190202-PIANCASTELLI-Erika-ITA--Softball-Australia-.JPG

L'Italia batte la Nuova Zelanda e cede il passo al Giappone

Nell'ultima giornata della fase a girone della Asia Pacific Cup, l'Italia chiude con una vittoria, contro la Nuova Zelanda (5-2), ed una sconfitta, contro il Giappone (11-1), che la piazzano al quinto posto in classifica. Quinto posto che porta le azzurre, domani domenica 3 febbraio, a giocare l'ultima partita del torneo per stabilire il ranking finale (ore 11.30 locali con playbyplay dell'incontro) contro la vincente di Australia-Nuova Zelanda, rispettivamente sesta e settima, in campo alle ore 9.

L'Italia apre l'ultimo giorno del girone piegando la Nuova Zelanda che parte bene, siglando il vantaggio al primo attacco complice anche un errore della difesa azzurra, ma deve subire l'immediato ritorno delle azzurre. A dare la carica alla squadra ci pensa Amanda Fama che batte un solo-homer sul centro sinistra e ristabilisce l'equilibrio che dura molto poco perché Erika Piancastelli tocca un singolo al centro e poi tra rubata, palla mancata e lancio pazzo completa il giro della basi (2-1). L'incontro è scoppiettante e nella parte alta della seconda ripresa la Nuova Zelanda trova l'immediato pareggio. Ancora una volta la difesa azzurra ci mette lo zampino con un errore, ma le neozelandesi ci mettono anche del loro con 2 singoli (2-2). Il break che decide la partita arriva fra quarto e quinto inning Le azzurre in una fase della partita contro la Nuova Zelanda (Softball Australia)dopo che l'Italia già al terzo era arrivata vicino al nuovo vantaggio con Gasparotto fermatasi in terza. Nel quarto attacco Priscilla Brandi batte un singolo, lascia il posto sulle basi a Susanna Soldi che regala il nuovo vantaggio alla formazione di Obletter sulla valida di Elisa Cecchetti (3-2). L'Italia completa il lavoro nell'inning successivo dove un doppio di Piancastelli, una volata di sacrificio di Bassi e un singolo di Marrone valgono il 5-2 finale.

IL TABELLINO DI ITALIA-NUOVA ZELANDA

Nel secondo impegno di giornata, la squadra di Obletter fatica contro le vicecampionesse mondiali del Giappone che si impongono per manifesta alla quarta ripresa (11-1). Le nipponiche hanno un buon approccio e trovano l'immediato doppio vantaggio con un triplo di Sugama e un singolo di Harada (2-0). L'Italia prova a rispondere e al terzo dimezza lo svantaggio sull'asse Bettinsoli, singolo interno, Fama, doppio (1-2). Non basta per fermare la spinta del Giappone che dà la sterzata decisiva al cambio campo dove mette a referto 6 punti con altrettante valide, con i doppi di Fujita, Agatsuma e Atsumi (8-1). L'onda asiatica continua anche al quarto dove 2 errori azzurri aprono la strada ai 3 punti che portano alla chiusura anticipata.

IL TABELLINO DI GIAPPONE-ITALIA

LA CLASSIFICA

di Fabio Ferrini

Asia Pacific Cup: doppio ko per l'Italia

Italia Softball: una vittoria ed una sconfitta nella prima giornata di Asia Pacific Cup