Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Seconda vittoria mondiale per l’Italia di Enrico Obletter, che infligge un risicato, ma meritato e orgoglioso 1-0 alla Gran Bretagna. Serviva una vittoria per continuare a sperare nella qualificazione alla seconda fase (peraltro serve una sequenza di vittorie, ma a questo si penserà nei prossimi giorni) e una vittoria è arrivata. Le azzurre hanno messo subito sullo score il punto dell’1-0 e poi lo hanno difeso allo strenuo delle forze, con giocate difensive di altissimo livello. L’hot-corner, con Giulia Longhi sul cuscino di terza e Amanda Fama interbase è stato chiamato al lavoro straordinario, ma proprio da quella parte del diamante sono arrivate le giocate decisive per difendere la vittoria.

Sulla pedana si sono alternate Ilaria Cacciamani e Greta Cecchetti, la cui combinazione di lavoro ha dato un ottimo riscontro in fatto di gestione dell’attacco britannico, sempre molto aggressivo e decisamente pericoloso e anche se l’attacco è stato un po’ meno produttivo di quanto ci si aspettasse, la squadra ha saputo mantenere nervi saldi e concentrazione.

Il punto azzurro è arrivato nella parte bassa della prima ripresa, dopo che Cacciamani era uscita dalla prima situazione di difficoltà nella parte alta dell’inning facendo battere una volata al centro al quarto uomo del line-up britannico e grazie a una bella presa correndo all’indietro di Laura Vigna. Punto segnato da Erika Piancastelli, partita dalla terza su palla mancata con le basi piene. Già qualche istante prima, sempre con le basi piene (singoli di Amanda Fama, Piancastelli e Marta Gasparotto salva su scelta difesa), Fama aveva cercato il punto, ma era stata eliminata su assistenza a casa del lanciatore partente Elizabeth Fleming.
Il primo attacco italiano si conclude con due rimasti in base e la stessa cosa avverrà nella terza ripresa.
Per il resto il box azzurro fatica, mentre la Gran Bretagna mette sempre corridori in base, tranne che nella quinta ripresa, quando Greta Cecchetti (entrata a rilevare Cacciamani per chiudere il quarto) mette in fila tre facili eliminazioni. Le situazioni calde, nella sesta e settima ripresa, non mancano, ma è la cerniera Longhi-Fama a dare la sicurezza di una vittoria che diventa importantissima per il futuro cammino azzurro. Soprattutto Giulia Longhi, con due linee prese al volo per la prima e ultima eliminazione della settima ripresa, ha dato un apporto fondamentale.

IL TABELLINO DI ITALIA-GRAN BRETAGNA

RIGUARDA ITALIA-GRAN BRETAGNA SUL CANALE YOUTUBE DELLA WBSC

Prossimo appuntamento dell’Italia contro il Venezuela: appuntamento alle 15.30 (8.30 ora italiana) di martedì 7 agosto.

TUTTI I RISULTATI DEL MONDIALE

IL SITO UFFICIALE DELLA MANIFESTAZIONE

#ItaliaSoftball #ItaliaTeam #LetsMakeItHappen #caffemotta #facilefarlobuono @caffemottaofficial #RoadToTokyo2020 #WorldSoftball @WBSC

La prima vittoria mondiale arriva contro il Botswana

Canada-Italia è partita combattuta ma alla fine arriva la terza sconfitta per le azzurre

L’Italia fa e disfa: rimontata dall’Australia, è sconfitta 3-2 al tie-break

La Cina sorprende l'Australia. Esordio vincente per gli USA

Al Giappone l’esordio richiesto. Italia sconfitta 9-0

Giappone-Italia apre il Mondiale di Chiba

In campo per l’ultima amichevole. E ora che Mondiale sia

Pareggio nel double-header contro la Nuova Zelanda

Le azzurre come in un clinic per le squadre di Ichikawa

Il maltempo scombussola i piani

Doppio allenamento con un fuoriprogramma

Il benvenuto delle autorità di Ichikawa alla Nazionale Italiana

Destinazione Sol Levante

Completato il roster per il Mondiale di Chiba

Enrico Obletter comunica il roster per il Mondiale di Chiba

MERCHANDISE UFFICIALE

aisla

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(function($) { SqueezeBox.initialize({}); SqueezeBox.assign($('a.pg-modal-button').get(), { parse: 'rel' }); }); window.jModalClose = function () { SqueezeBox.close(); }; // Add extra modal close functionality for tinyMCE-based editors document.onreadystatechange = function () { if (document.readyState == 'interactive' && typeof tinyMCE != 'undefined' && tinyMCE) { if (typeof window.jModalClose_no_tinyMCE === 'undefined') { window.jModalClose_no_tinyMCE = typeof(jModalClose) == 'function' ? jModalClose : false; jModalClose = function () { if (window.jModalClose_no_tinyMCE) window.jModalClose_no_tinyMCE.apply(this, arguments); tinyMCE.activeEditor.windowManager.close(); }; } if (typeof window.SqueezeBoxClose_no_tinyMCE === 'undefined') { if (typeof(SqueezeBox) == 'undefined') SqueezeBox = {}; window.SqueezeBoxClose_no_tinyMCE = typeof(SqueezeBox.close) == 'function' ? SqueezeBox.close : false; SqueezeBox.close = function () { if (window.SqueezeBoxClose_no_tinyMCE) window.SqueezeBoxClose_no_tinyMCE.apply(this, arguments); tinyMCE.activeEditor.windowManager.close(); }; } } }; jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });