Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
20180720 Europeo under 19 Olanda Italia Chiara Bassi Feline Poot (FIBS/Andrian)

Grinta e riscatto: l'Italia U19 elimina l'Olanda

Una grande squadra si vede da come risponde alle avversità. Quest'Italia U19 ha mostrato grinta da vendere dopo la sconfitta con l'Olanda di lunedì. Ha cancellato i dubbi e le insicurezze, ha vinto, unendo le proprie forze, contro le grandi favorite e in un venerdì da batticuore, in cui l'Irlanda ha sconfitto clamorosamente la Repubblica Ceca per 1-0 conquistando una inaspettata finale, ha estromesso l'Olanda dalla lotta per il titolo europeo, vincendo per 4-3

L'Italia era già in finale matematicamente dopo la sconfitta dell'Irlanda contro la Gran Bretagna, ma è sempre sfida vera contro le olandesi, soprattutto visto il precedente in questo Europeo. Il riscatto dell'Italia parte dalla difesa.

L'inizio dell'Italia Juniores è arrembante, come voleva il manager Enrico Obletter. Sublime è l'approccio della seconda base Elisa De Trombetti  che intercetta la prima linea della partita e poi dice no al primo punto olandese (Feline Poot che era salita in base su un singolo e aveva rubato la seconda base) con una presa in tuffo a sinistra sulla linea di Sterre Den Duijn. Colpo psicologico subito forte alle olandesi che mandano la giovane Lisa Meyering a lanciare, ma dura meno di cinque minuti.

Laura Vigna e Susanna Soldi suonano la carica con due singoli e conquistano la seconda e la terza base su un lancio pazzo. L'Italia aggredisce ancora. Andrea Howard piazza un bunt verso Meyering che prova un sottomano per eliminare il corridore a casa, ma la palla schizza via dal ricevitore verso il backstop. Vigna firma il primo punto e Soldi sprinta grintosamente a casa per il 2-0. Le olandesi corrono subito ai ripari, chiamando Kim Horsten in pedana, la quale, a parte una lunga volata di Alessia Colonna, ferma il corridore in terza.

Chiara Biasi lavora con più tranquillità contro l'impazienza delle olandesi che, sperando di ripetere l'exploit del confronto precedente, strafanno nel secondo e nel terzo attacco e non producono nulla. A proposito di riscatto, Elisa Princic sale in cattedra in difesa, con due abili prese nella zona sinistra di foul. In più è la sua mazza a brillare nella parte bassa del terzo inning. Dopo il singolo al centro di Howard e la base su ball a Bassi, l'Italia arranca e si ritrova con due eliminati, ma l'esterno sinistro azzurro sfoga tutta la sua potenza sulla recinzione centrale e batte a casa due punti per il 4-0. 

Ancora una volta, le oranje non demordono e al primo calo di tensione italiano sfiorano la rimonta. Franka batte una palla corta che l'interbase Chiara Bassi non recupera in tempo e il leadoff single consente alle ospiti di variare il gioco. Feline Poot appoggia un bunt 20180720 Europeo under 19 Olanda Italia partente Chiara Biasi (FIBS/Andrian)insidioso verso Marta Chiodaroli che non riesce a calibrare il tiro in prima con precisione e i corridori si piazzano in seconda e terza base. La pericolosa Den Duijn ha la possibilità di rimettere in gara la sua squadra, ma non è fortunata su una linea che arriva dritta nel guanto di Laura Vigna e inganna anche il corridore in terza che non effettua il pesta e corri e rimane al palo. Dopo la base intenzionale a Drijvers, la difesa italiana sale ancora di tono, come forse mai prima in questo Europeo. Chiara Biasi gela Crouwel al piatto, poi Lijbers batte una rimbalzante soft simile a quella di inizio ripresa, ma questa volta Chiara Bassi converte con precisione chirurgica l'out in prima, trascinando il suo lanciatore e la squadra fuori dal traffico. 

L'Olanda, al corrente della vittoria irlandese, gioca tutte le sue cartucce. Rose-Marijn Kramer infila tre strikeout consecutivi e domina per tre riprese, scaricando la pressione sulla difesa italiana che però continua a mantenere l'intensità giusta, anche dopo il bunt single da parte di Mwaro. Il bunt di sacrificio da parte di Oomes avanza il corridore in seconda, ma Biasi manda fuori giri Beekveldt (strikeout) e Franka (volata in zona di foul a sinistra). 

Continuano a spingere sull'acceleratore i due lineup. All'Italia manca ancora il colpo del KO, anche se il protagonista in questo caso è il muro difensivo olandese. Valida fra gli interni di Susanna Soldi che si confermerà assoluta protagonista di questa giornata. Dopo un out, Chiara Bassi viene colpita e assieme a Soldi ruba una base dopo lo strikeout su Alessia Colonna. Elisa Princic batte una solida rimbalzante con corridori in seconda e terza base, ma il seconda base Onaisha Franka compie una presa in tuffo prodigiosa e ottiene l'eliminazione. Ancora una volta, l'Olanda tira fuori gli artigli nel momento di crisi e cambia l'inerzia della partita. 

Feline Poot torna ancora in base con un singolo. Dopo la sua seconda rubata della partita, l'esterno arriva a casa sul singolo masticato 20180720 Europeo under 19 Olanda Italia colloquio sulla pedana (FIBS/Andrian)lungo la linea sinistra del pinch-hitter Tessa Remmers che poi va in seconda sul tiro a casa. Il ricevitore Tammie Lijbers porta a casa il 2-4 su un singolo che sbatte violentemente su Chiara Biasi e rimbalza nella terra di nessuno a destra. Anche a seguito del colpo subito dalla partente azzurra, sale in pedana, fredda, senza riscaldamento, Susanna Soldi, ma in un momento di tensione l'interbase Chiara Bassi compie due errori. Il secondo, un tiro in prima che rimbalza davanti al guanto del prima base Howard, consente all'Olanda di riscuotere il terzo punto. L'Italia perde la bussola per un momento, ma è lì pronta a rialzare la compagna e ad uscire dalle avversità. Beekveldt viene spedita in prima con una base intenzionale per forzare l'out in tutte le basi e il momento clou della partita diventa il confronto fra il braccio sinistro di Susanna Soldi e la mazza mancina Onaisha Franka che l'azzurra domina e sigilla con uno strikeout.

Si vive un finale thriller, ma l'Italia non è più quella indifesa di inizio settimana. Ha uno scudo forte e reagisce da grande squadra. Contro il nucleo centrale del lineup olandese escono fuori il cuore e l'orgoglio del gruppo che resiste con le unghie e con i denti a sostegno di Susanna Soldi. Feline Poot scarica una bordata verso destra, ma, dopo un momento di suspense nella lettura della traiettoria della palla, Elisa Princic c'è e fa sua la linea per il primo out. A questo punto, la difesa è lanciata e la presa al volo dietro la prima base di Elisa De Trombetti assieme ad un'elementare assistenza del seconda base azzurro verso Andrea Howard conclude la partita e salda il conto aperto lunedì. 

L'Italia U19 conquista la finale con cinque vittorie su cinque confronti. Ha schiacciato, soprattutto mentalmente, le avversarie più agguerrite e si trova ad un capitolo dalla conclusione di un capolavoro collettivo. Alle ore 18 l'Italia Softball U19, home team nella finale, affronta la rivelazione Irlanda, battuta nella seconda fase per 7-0, ma che non avrà nulla da perdere. Sarà un'altra battaglia, ma un fatto è certo: l'Italia è pronta.

TABELLINO

da Ronchi dei Legionari (GO), Kevin Senatore

L'INTERVISTA POST-PARTITA A SUSANNA SOLDI

PHOTOGALLERY

Italia manifestamente più forte della Germania: 15-3

L'Italia U19 galoppa nella notte di Ronchi

L'Italia Softball U19 sfodera gli artigli e graffia la Gran Bretagna

Italia in scioltezza sulla Francia

Grande Italia U19: battuta la Repubblica Ceca

Travolta l'Ucraina, l'Italia Softball U19 avanza

L'Italia Softball U19 supera senza problemi Israele

Una sconfitta che grida vendetta

Nel segno del leadoff, è esordio vincente per l'U19 Softball