Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Grande Italia U19: battuta la Repubblica Ceca

Un attacco puntuale e una difesa resistente, capace di vanificare due chance con le basi piene della Repubblica Ceca, sono la ricetta vincente per l'Italia U19 che sconfigge per 5-0 le ceche nel match inaugurale della seconda fase. Un successo costruito con pazienza e grinta, in cui sono state protagoniste Alexia Lacatena (7 inning, 8 valide subite, 8 strikeout) con una gemma in pedana e Chiara Bassi, schierata nona nel lineup, che con un fuoricampo ha sbloccato la partita e con un doppio da due punti nel sesto inning ha ipotecato la vittoria.

Partire col piede giusto era cruciale per la fiducia della squadra e perchè le ceche sono tra le rivali più accreditate al titolo europeo. L'Italia U19 e la Repubblica Ceca, mai messa in difficoltà nella prima fase, erano consapevoli dell'importanza e l'intensità è arrivata alle stelle dal primo lancio fino alla fine. 

Alexia Lacatena ritorna in pedana dopo un giorno di riposo e la sua prestazione rasenta quella di lunedì con l'Olanda. Le ceche, brave a mettere la palla in campo anche con due strike, arrivano due volte in base con due rimbalzanti verso l'interbase Chiara Bassi e minacciano subito la difesa azzurra. Lacatena si riprende con uno strikeout su Kopicova, poi Bassi comincia a tirare fuori il meglio di sè e con una bella presa in arretramento elimina Bartonova per il terzo out dell'inning. Se la partita era accesa dopo mezzo inning, la temperatura e la tensione aumentano ancor di più quando al suo primo lancio viene segnalato un illegal pitch al partente ceco Kristyna Mala. La giocatrice del Nuoro si riprende comunque dopo la base su ball a Laura Vigna e mantiene a zero l'attacco azzurro.

Dopo una seconda ripresa senza emozioni con entrambe le partenti in controllo, Chiara Bassi scuote la partita e lo fa in maniera poderosa. In apertura di inning, la giocatrice del Collecchio manda il suo colpo verso la zona tra esterno centro e destro. La palla rimbalza sopra le recinzioni ed esplode l'entusiasmo nel dugout azzurro. La partente ceca è intimorita e, dopo l'out su Vigna, subisce un singolo di Alessandra Rotondo e un bunt piazzato perfettamente da Andrea Howard. Entrambi i corridori avanzano con una astuta doppia rubata, ma le due opportunità per l'Italia atterrano debolmente fra gli interni.

Cambio di fronte e la Repubblica Ceca risponde con due singoli consecutivi di Vodickova e Kavanova, autrice di tre valide al termine del match. Slaninova alza un pop verso la prima base Susanna Soldi, ma il pericolo non è scampato nonostante Novotna giri a vuoto il terzo strike. La palla schizza sul guanto del ricevitore Elisa Princic e la ceca arriva salva in prima. Sotto pressione e sotto il sole cocente, la batteria Lacatena-Princic ingabbia Stejskalova e ottiene il prezioso strikeout. 

Le ospiti mantengono comunque la concentrazione in difesa, con due prese al volo sul tentativo di bunt di Susanna Soldi e la presa sulla linea tesa di Alessia Colonna, che avrà modo di rifarsi più avanti. Le ceche tornano a spingere al sesto inning, mentre l'Italia viene fermata dal nuovo lanciatore Anna Stenglova, entrata al posto di Mala dopo quattro riprese. Ancora Vodickova e Kavanova, numero 2 e 3 del lineup, infilano due valide di fila, un colpo solido e una rimbalzante che Chiara Bassi, con tutta l'inerzia verso la terza base, raccoglie e per questione di centimetri non trasforma in un out. Dopo lo strikeout su Slaninova da parte di Lacatena, la Repubblica Ceca sferra dalla panchina la carta Cejkova-Kola e, con due strike a suo carico, il pinch-hitter scarica una linea solida a destra. Vodickova si fionda attorno alla terza base, ma Andrea Howard recupera velocemente la palla e il suo tiro verso casa base costringe le ceche a rinviare l'appuntamento col punto. Punto che non arriva, perchè ancora Stejskalova fallisce e batte una volata semplice per Howard.

L'inerzia cambia in maniera definitiva. L'Italia ci crede sempre di più e il sostegno encomiabile in tribuna delle ragazze della Nazionale Seniores e Under 22, che dopo l'allenamento si sono recate immediatamente a Cervignano per tifare la Nazionale Juniores, assumono un ruolo e un significato simbolico importante.

Le ceche devono ritrovare fiducia dopo un'altra chance persa, mentre le azzurrine rientrano in campo con lucidità contro Stenglova. Con un eliminato, Sara Cianfriglia colpisce in pieno un singolo al centro e viene sostituita in base da Sara Camisasca. Susanna Soldi viene eliminata al piatto per il secondo out, ma intanto Camisasca ruba la seconda base e aumenta la pressione su Stenglova. Il rilievo ceco, 20180718 Europeo under 19 Italia Repubblica Ceca - Laura Vigna (FIBS/Andrian)reduce da una sola apparizione nella prima fase, capitola sul violento giro di Alessia Colonna che supera l'esterno centro e scorre verso le recinzioni. Camisasca arriva comodamente a casa salutata dalla gioia del dugout italiano. Il clan avversario accusa il colpo e l'Italia non perdona. Sofia Fabbian viene colpita alla spalla e manda in battuta ancora Chiara Bassi. Dopo il doppio della sua compagna a Collecchio, l'interbase azzurro affonda il colpo decisivo che rimbalza nel gap fra esterno centro e sinistro. Marta Chiodaroli e Fabbian sprintano a casa ed è 4-0 Italia.

In pedana entra Linkova, ma Laura Vigna aggiunge un altro punto al paniere con un doppio imprendibile per il quinto punto. Continuano i buoni contatti per le italiane, ma l'ultima volata di Howard con corridori agli angoli si ferma nel guanto dell'esterno destro. 

Questa volta l'incubo dei cinque punti al settimo non riemerge, nonostante un secondo errore difensivo di Bassi e una base su ball, e Alexia Lacatena ottiene l'ultimo out su una facile rimbalzante per l'interbase. 

Terza partita consecutiva senza punti subiti per l'Italia e una vittoria di squadra che dà morale e consapevolezza. La seconda fase continua con la sfida contro la Francia alle 18:30 sul campo di Staranzano.

TABELLINO

da Cervignano del Friuli (UD), Kevin Senatore

CALENDARIO E RISULTATI (con link al play by play)

PHOTOGALLERY

Asfaltata l'Ucraina, l'Italia Softball U19 avanza

L'Italia Softball U19 supera senza problemi Israele

Una sconfitta che grida vendetta

Nel segno del leadoff, è esordio vincente per l'U19 Softball

L'Italia Softball e il suo mese di fuoco: si comincia con l'Europeo U19