Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Crederci, sempre. Era una partita nata sotto la cattiva stella, ma il cuore dell'Italia batte ancora.

Ogni partita ha una storia diversa. Il 6-1 del giorno precedente appartiene al passato. La semifinale tra le Cadette e la Germania è stata una sfida particolare. Come contro la Russia, la squadra è rimasta sotto nel punteggio per tutta la partita e ha dovuto recuperare in extremis con le ultime riserve rimaste in corpo. Contro le tedesche, però, ci è voluto uno sforzo sovrumano a causa di una partenza ad handicap che mai l'Italia aveva affrontato in questo torneo. La nazionale tedesca è scappata via sul 4-0 senza che la sua partente Ottenberg avesse effettuato un lancio. Un inizio da incubo che ha lasciato increduli tutti, anche la stessa Germania.

Il lineup tedesco scende in campo con mazze di fuoco e, a furia di colpi in campo opposto, sbloccano il punteggio contro Giorgia Telò, che il giorno prima aveva ridotto ad un punto il contributo offensivo della Germania. Sandner, autrice di un singolo, arriva a casa su un errore della difesa italiana che perde di lucidità dinanzi alla partenza fulminea delle avversarie. Weil e Fries appoggiano due singoli contro i lanci poderosi di Telò e la Germania passa sul 2-0. Poi su una facile eliminazione di Lankhorst resta scoperta casa base e la Germania ne approfitta segnando il terzo punto. L'assalto si chiude con un singolo di Kortenkamp. Dopo 20 minuti di follia, è 4-0 Germania.

L'Italia rosicchia gradualmente e nel primo attacco Gaia Benvenuti sfodera il suo potente giro di mazza per il doppio che accorcia le distanze sul 4-1 ed è il 20170714 - Silvia Torre a casa e l'Italia accorcia le distanzericevitore azzurro a essere protagonista nel secondo attacco tedesco. Con le basi piene e un out, dopo altri buoni swing della Germania, Telò intercetta una rimbalzante di Weil, cede la palla a Benvenuti per l'out di casa e, a sua volta, la senese lancia uno strike verso Silvia Torre che completa il doppio gioco. Ancora la difesa cambia il vento della partita. Difesa che scricchiola in casa tedesca. Alessia Colenghi appoggia un bunt a terra con due out e il rilievo tedesco Fries, partente nella partita di giovedì contro l'Italia, serve un assist sbilenco alla prima base e consente alle azzurre di riportarsi sul 3-4 senza battere valide.

Dopo un altro quarto inning da brividi con la Germania che lascia due corridori in base, l'Italia trova il colpo giusto al momento giusto. Arriva dalla mazza di Veronica Borghi. La giovane lombarda spedisce il lancio di Fries nel buco tra esterno centro ed esterno destro. Bandini, salita in base su un errore tedesco, può sprintare a casa, mentre Borghi vola in terza.

La Germania tira fuori gli artigli e inventa dal nulla un assalto da due punti. Con due eliminati, Lankhorst apre con un singolo e Kortenkamp la segue poco dopo. A quel punto entra nel box Seso che inquadra il lancio di Telò e lo scarica oltre gli interni per una valida. Entra il quinto punto della Germania, poi Kortenkamp rischia di farsi pescare lontana dalla seconda base, salvo poi tornare in tempo. Ma sull'assist di Telò verso la seconda base la palla sfila fra gli esterni e nel momento concitato nessuna ferma Kortenkamp che segna il punto del 6-4. La Germania ci crede sempre di più, l'Italia è vittima di un altro black-out, ma la storia insegna che con quest'Italia non bisogna mai dare nulla per scontato.

20170714 - Maya Milano segna il punto del pareggioOltretutto, la Mannschaft è a corto di lanciatori. Fries concede due basi su ball consecutive con conto pieno a Tara Melassi e Sabrina Monti, encomiabili nel loro approccio al piatto. La panchina tedesca richiama Lankhorst, eroina della sfida contro la Gran Bretagna, ma il virus delle basi su ball non viene risolto. Benvenuti arriva in base con quattro lanci, mentre Maya Milano batte una rimbalzante lenta, sulla quale la prima base arriva tardi. L'assist a casa è in ritardo e Tara Melassi, che contro la Russia aveva avviato la rimonta, qui segna il 6-5. Dopo un out ottenuto a casa dalla Germania, Martina Di Matteo, appena chiamata dalla panchina, lavora con pazienza e sul conto favorevole di 3-1 taglia una linea fastidiosa che sfugge dalle grinfie della seconda base tedesca e atterra in esterno. Benvenuti segna il pareggio e le basi restano piene per Manuela Cianfriglia. L'esterno centro azzurro, coinvolto nella giocata che aveva portato le tedesche sul 6-4, mette in gioco una rimbalzante lenta che l'interbase Sandner svirgola. Nessun out, sospiro di sollievo per l'Italia e sorpasso effettuato.

Da notare che i 3 punti dell'Italia nel quinto attacco sono arrivati su un errore e una delle 3 valide del lineup italiano.

La Germania esce dal traffico con un punto di ritardo e con un lumicino di speranza che spendono contro Sabrina Monti. Il rilievo italiano ottiene i primi due out in scioltezza, ma ancora una volta con due eliminati la Germania riapre i conti con due valide consecutive. Si decide tutto nel faccia a faccia tra Monti e Fries. In pedana, Monti amministra con maestria il momento di tensione e in tre lanci pone fine ad una sofferenza infinita. Con questo successo la nazionale si garantisce un posto sul podio. 

Finisce 7-6 con un tabellone che recita 3 valide per l'Italia e 12 per una Germania eccezionale in attacco che paga a carissimo prezzo 6 basi su ball e 3 errori. Il softball è capace anche di questo.

L'Italia arriva viva al giorno delle finali. Sabato 15 luglio alle 10:30 la squadra di Giulio Brusa sarà di fronte alla Repubblica Ceca, battuta per 2-0 dall'Olanda, per guadagnarsi un posto in finale. Le azzurre hanno perso nei 3 precedenti contro le due suddette nazionali, ma, come abbiamo avuto modo di vedere, ogni partita ha una storia a sè. Nonostante le tante difficoltà, l'Italia U16 Softball c'è. Avversarie avvisate. 

IL TABELLINO

da Ostrava (Repubblica Ceca), Kevin Senatore

CALENDARIO E RISULTATI

LA PHOTOGALLERY DELL'EUROPEO U16 SOFTBALL 2017

L'Olanda vince sul filo di lana: l'Italia sfida la Germania per il podio

La roulette è azzurra: rimonta indimenticabile delle Cadette e semifinale raggiunta

Un'Italia brillante stende la Gran Bretagna ed è tra le prime 6 d'Europa

La Repubblica Ceca blocca l'Italia U16 Softball

L'Italia U16 Softball è desta: Ucraina KO

L'Olanda vince il primo atto, ma le Cadette non mollano fino alla fine

L'Italia U16 Softball supera l'ostacolo Belgio al debutto

MERCHANDISE UFFICIALE

aisla

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });