Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Semifinali ISL: Bollate si porta sul 2-0, serie pari tra La Loggia e Caserta

La Sanotint Bollate supera 1-0 la Dino Bigioni Unione Fermana sul campo di Montegranaro nella prima partita di andata delle semifinali playoff Isl. Decisivo il fuoricampo  battuto alla sesta ripresa da Kosterink (2 su 2), la migliore nel box assieme a Rocchi (2 su 3, tra cui un doppio). In pedana, complete game e shut out per Wadwell, che ha prevalso nella sfida con Reeder (protagonista anche in battuta, 2 su 2).

In avvio, l’Unione Fermana sprecava una situazione di basi piene con Liberatore che finiva strike out. Al secondo inning, il Bollate piazzava Rocchi, autrice di un doppio, in seconda. Al cambio campo, la marchigiana Gattafoni fermava la propria corsa sul cuscino di seconda base sfruttando un errore. La Sanotint di Luigi Soldi  infilava la stoccata vincente al sesto grazie a Kosterink.

IL TABELLINO

Nella replica, il Bollate completava la doppietta (3-1). Affermazione nel cerchio di Greta Cecchetti, nel confronto azzurro con Luana Luconi. Le lombarde passavano in vantaggio al terzo (2-0), Nicolini apriva le danze centrando un singolo, avanzava in seconda su lancio pazzo, in terza sul bunt di sacrificio di Laura Costa, completando il giro dei sacchetti sulla valida di Elisa Cecchetti che spingeva a casa anche Kosterink, che aveva ricevuto la base intenzionale. L’Unione Fermana riusciva ad accorciare le distanze al sesto, Roth colpito un triplo  segnava sul singolo di Herron (3/3, doppio al secondo). Alla settima ripresa, dopo il doppio di Wadwell al sesto, la Sanotint chiudeva i conti con Rocchi, in base su doppio, sulla valida di  Bortolomai (2/3, doppio al quinto).

IL TABELLINO

Sul diamante di La Loggia, Caserta vince 2-0 gara 1 con la Rhibo.  Ottima prestazione in pedana, impreziosita da complete game e shutout, di Bloeming che ha dato vita ad un’ avvincente duello con vanDusschoten. Le casertane rompevano il ghiaccio al sesto, Anna Mancini, colpita, volava in seconda sul sacrificio di Salvi e a punto sul singolo di  Bosdachin, dopo l’ intenzionale a Wiginton. Al cambio campo, il doppio realizzato dalla pinch hitter  Camello non bastava alle piemontesi che al settimo subivano raddoppio di Palermi, sul sacrificio di  Galassi.   Azione Rhibo La Loggia - Caserta (Gatti/Oldman)

IL TABELLINO

Nel secondo incontro, la Rhibo La Loggia pareggiava la serie imponendosi con il risultato di 6-3 sulle campionesse in carica del Caserta. Le piemontesi partivano forte con il fuoricampo al primo di Fama. I tre run siglati dalle campane al terzo sul fuoricampo di Priscilla Brandi (2/3) sembravano indirizzare l’esito della contesa a favore delle ragazze di Obletter. Invece, la reazione veemente perpetrata dalle piemontesi nel corso della sesta ripresa e sostanziatasi in cinque punti stravolgeva il match. Il doppio di  Avanzi poneva fine alla prova della lanciatrice Ronchetti rilevata da Natti che subiva il doppio di Carlucci e l’homer da due rbi da Musitelli. Turazzi poteva così festeggiare la vittoria nel cerchio.  

IL TABELLINO


Foto di copertina : Bagattini