Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1
Alessandro Vaglio gira il doppio gioco mentre De Wolf scivola (EzR/NADOC)

L’Italia suona la quinta in attesa di conoscere l’avversario dei quarti di finale

L’Italia regola per 11-4 il Belgio e fissa la classifica del Gruppo B dell’Europeo di Bonn: dopo gli Azzurri, primi a punteggio pieno, nell’ordine la Spagna, la Francia e gli stessi Fiamminghi. La partita non ha conseguenze in classifica, così è un’occasione per mantenere caldi i motori in vista della seconda fase, mentre Chris Colabello consolida il primato generale di punti battuti a casa (14) e raggiunge la vetta della classifica fuoricampo con 3.

Per questo quinto impegno della manifestazione, la formazione azzurra è già più stabilizzata, con poche variazioni rispetto alla partita con la Spagna: Reginato è schierato all’esterno sinistro, mentre Beau Maggi riceve i lanci del partente Angelo Palumbo.

La legnata con cui John Andreoli spedisce la palla ben oltre le tribunette dell’esterno sinistro del campo 1 risuona nella tiepida mattinata del Baseballstadion Rheinaue e porta l’Italia subito in vantaggio, nella parte bassa del primo inning.

Il partente belga mancino Van Droogenbroeck non si disunisce e ottiene i suoi out facendo battere in aria gli Azzurri, oppure direttamente al piatto: il terzo attacco dell’Italia parte con i K di Celli e Drew Maggi, poi arrivano le basi a Vaglio e Andreoli, compreso il lancio pazzo che fa avanzare i corridori in terza e seconda; Colabello, che aveva subito un terzo strike con check swing al limite nella prima apparizione nel box, torna fino al conto pieno, per poi battere sull’interbase Boermans, ed è il terzo out.

Palumbo apre il quarto concedendo la base ball a De Wolf, quindi Boermans tocca verso Mazzanti dando la possibilità all’Italia di produrre il doppio gioco girato da Vaglio, prima del K di 20190911 EBC PALUMBO Angelo ITA (EzR-NADOC)Goffaux.

Nella parte bassa, Mazzanti è il primo out, quindi sia Mineo, sia Reginato ottengono il passaggio gratuito, seguito dal doppio a destra di Beau Maggi, che fa segnare il primo e spinge in terza il secondo.

A questo punto arriva il cambio sul monte: fuori Van Droogenbroeck e dentro Kryan Weemaels, che esordisce riempiendo le basi con 4 ball a Celli; Drew Maggi rimane al piatto, secondo fuori, poi Alessandro Vaglio tocca un singolo che l’esterno sinistro Poesmans non raccoglie, consentendo agli Azzurri di svuotare i sacchetti, per il 5-0.

Entrambi i pitcher risolvono il quinto con 3 su-3 giù, poi Gerali fa qualche cambio nello schieramento, a cominciare da Yomel Rivera che sostituisce Palumbo (2 valide, 1 BB, 6 SO), escono Drew Maggi per Erick Epifano e Andreoli per Koutsoyanopulos, nuovo esterno destro, con Celli al centro.

La combinazione singolo di Reginato, doppio di Beau Maggi porta il sesto punto azzurro, quindi, dopo la volata di Celli e lo strikeout di Epifano, Vaglio porta a casa il compagno con un singolo a destra e la linea secca di Koutsoyanopulos è intercettata da Boermans.

A inizio settimo Rivera lascia il monte a Nick Pugliese, accolto al primo lancio da un lungo homer a sinistra di Boermans. I battitori belgi continuano ad aggredire i primi lanci del rilievo azzurro, che ottiene i primi 3 out con 6 lanci in tutto.

Il settimo attacco azzurro produce 2 singoli con Colabello e Reginato, ma per 2 volte il battitore successivo tocca in diamante per la scelta difesa e non si va oltre il primo sacchetto.

Nell’ottavo la palla passa a Mattia Aldegheri, che concede un singolo a Veraghtert e 2 doppi consecutivi a Poeasmans e Reina, che valgono 2 segnature ai Fiamminghi. Colabello intercetta la linea di Dille, poi De Wolf picchia un doppio nell’angolo destro del campo, spinge a casa il 7-4, ed è il secondo fuori in terza base, dove l’attende, palla nel guanto, Mazzanti, ben assistito da Koutsoyanopulos. Il K guardato di Boermans mette fine all’ottava fase difensiva azzurra.

Quella offensiva si avvia col doppio alla recinzione di destra di Celli, cui segue la base a Epifano; Vaglio batte sulla terza base e Celli è eliminato da Roevens, poi Koutsoyanopulos infila fra terza e interbase il singolo che fa segnare ad Epifano l’8-4. Entra il secondo rilievo belga Yannick Gontier e Chris Colabello trasforma il terzo lancio in un fuoricampo da 3 che fissa l’11-4.

Per il nono entra Filippo Crepaldi, sul quale Goffaux ottiene un doppio, che rimane improduttivo, grazie alla rimbalzante e ai 2 strikeout messi a ruolino dal lanciatore azzurro.

Domani è giornata di riposo per l’Italia, che attende ora di conoscere il nome dell’avversaria dei quarti di venerdì, la quarta classificata nel Gruppo A, dai risultati delle ultime partite della prima fase.

IL TABELLINO

PHOTOGALLERY

TUTTO SULL’EUROPEO

da Bonn (Germania), Marco Landi