Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Archiviata la delusione derivante dal non aver potuto disputare la finale del Super Six contro i Paesi Bassi a causa delle avverse condizioni atmosferiche, la nazionale italiana di baseball (non al completo, perché Chris Colabello, Nicola e Giovanni Garbella si uniranno al gruppo solamente nella giornata di lunedì) si è riunita nel complesso di Fitch Park, Mesa, casa del team di Arizona League degli Oakland Athletics e che sarà la casa degli azzurri per le prossime due settimane. Dopo il consueto meeting con manager Gilberto Gerali e tutto lo staff tecnico, gli azzurri hanno rotto il ghiaccio cominciando la prima seduta di allenamento in territorio statunitense.Alessandro Vaglio aspetta un lancio durante il batting practice (Luca Giangrande/Fibs.it)

Conclusa la parte atletica condotta dal preparatore Gianni Natale, la squadra italiana si è divisa in gruppi ed ha svolto lavori sui fondamentali in difesa con i coach Augusto Medina e Alberto D’Auria, sessioni di bullpen con Rolando Cretis e lavoro in battuta sia nei tunnel dell’avanzato “Lew Wolff Training Complex” con Gibo Gerali, sia sulla terra rossa con Medina e D’Auria.

Si comincerà a fare sul serio però solamente a partire da martedì e mercoledì (ore 12.30 locali, 21.30 italiane), quando la nazionale azzurra inizierà ufficialmente il proprio stage in Arizona con la doppia sfida contro i padroni di casa Oakland Athletics, che, oltre a Cesare Astorri, hanno convocato anche alcuni dei migliori prospetti dell’organizzazione come, ad esempio, il dominicano classe 1999 Lazaro Armenteros, inserito al quarto posto nel ranking dei migliori prospetti non USA, oppure l’interbase Nick Allen, selezionato al terzo giro del draft 2017, per non parlare poi dei prospetti A. J. Puk (6^ scelta assoluta al draft 2016), James Kaprielian e del 27enne Kendal Graveman, 78 partenze per gli A’s tra 2014 e 2018, che sfrutteranno proprio l’Arizona Instructional League per proseguire nel loro recupero dagli infortuni che hanno condizionato le rispettive stagioni.

I convocati di Gibo Gerali per lo stage in Arizona di Italia Baseball

Yomel Rivera prende il posto di Yuri Morellini in Arizona

da Mesa, Arizona, Luca Giangrande

MERCHANDISE UFFICIALE

aisla

 mint pros  Il logo del Caffè Motta LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON Sixtus logo

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb  logo ICS

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });