Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

L’Italia gioca con bravura e facilità e vince all’esordio contro la Lituania per manifesta superiorità con il risultato di 13-2, grazie ad una buona difesa, ad un pitching staff quasi perfetto e ad un attacco che mette in crisi i lanciatori lituani, che subiscono due big innings cruciali tra terzo e quarto inning.

L’attacco ospite sembra troppo debole per reggere i lanci del monte italiano, gestito sapientemente dal manager John Cortese, che utilizza il partente Oscar20180709 MONTI Daniel difesa ITA (Carlo Marcoaldi) Tucci per una sola ripresa (nella quale però mette a segno due strikeouts in 12 lanci), seguito da Leonardo Menoni, Nicolò Ioli, Gabriel Real Sanchez e Daniele Di Monte, che si dimostrano intoccabili lavorando su un no-hitter combinato svanito proprio sul più bello su due fortunose battute dell’attacco lituano con una masticata di Strimaitis, che rimbalza sul cuscino di prima mettendo fuori causa Battioni, ed una battuta corta lungo la linea di sinistra del pinch-hitter Rekus contro il nuovo entrato Nicola Marziali, che comunque è stato capace di portare a casa due strikeouts, per un bottino di 10 K totalizzati dai sei lanciatori italiani. Settimo inning che ha visto anche i due punti della Lituania, che con due eliminati aveva beneficiato di un colpito (Jonaitis) e di una valida di Cepelionis sull’interbase Monti e che porta a casa i punti dei primi due corridori mentre Jonaitis rappresentava l’ultimo out dopo un rundown che ha coinvolto Battioni, il ricevitore Da Re (entrato nelle battute conclusive dell’incontro) e il terza base Servidei.

L’Italia non aspetta troppo e si porta avanti già dal primo inning premiando la pazienza del seconda base Tommaso Giarola (protagonista di un 1-out walk in 5 lanci), mandato a casa da Riccardo Bertossi, la cui battuta rotola via nell’esterno centro. L’Italia ha un inizio promettente anche nel secondo, quando Monti apriva l’attacco con una potente battuta a terra che il prima base Michalauskas non prova neanche a difendere, ma poi cade su un doppio gioco di Battioni mentre la volata di Pasotto non superava la seconda base.

I problemi del prima base lituano si ripresentano anche nel terzo, quando non riusciva a fermare una battuta di Morresi, che arrivava in prima sul primo errore ospite. Da questo errore l’Italia costruisce 4 punti: Giarola conquista un’altra base e poco più tardi l’interbase Gabriele Angioi accendeva Grosseto con un Daniele Di Monte in pedana di lancio contro la Lituania (Carlo Marcoaldi)doppio finito ai piedi del muro per il 3-0. La Lituania sembra stordita e l’Italia ne approfitta ancora, sempre con un doppio – questa volta di Bertossi – per il 4-0. Lo stesso esterno centro andrà a punto poco più tardi, sfruttando un lancio pazzo Ugnius Navickas, che riesce ad uscire fuori dai guai con la presa dell’interbase Zukauskas su una linea di Battioni. L’Italia fa addirittura meglio nel quarto, dove segna cinque punti portando in battuta 11 elementi e costringendo la Lituania al primo cambio sul monte (Tamasevskis per il partente Navickas). Del ricco inning che avvicina l’Italia alla manifesta protagonisti sono stati Urquiola, Viloria (triplo da due punti) e Battioni, per il doppio del 10-0. Nel quinto inning i ragazzi di Cortese aggiungono altri tre punti a tabellino, tutti forzati a casa dalle basi su ball conquistate da Bertossi e Monti e dalla pallata rimediata da Pasotto da Martynas Sadvezicius, che aveva iniziato la partita come DH e che ha totalizzato gli unici strikeouts (2) della partita della Lituania sugli italiani. Nel sesto Giarola batte la sua seconda valida di giornata, ma l’Italia non ne approfitta, lasciando in base anche Bertossi, protagonista di una base su ball.

 

da Grosseto, Luca Giangrande

IL TABELLINO

CALENDARIO E CLASSIFICHE

LA PHOTOGALLERY DELL'ITALIA

LA VIDEO INTERVISTA A JOHN CORTESE

Cortese: “Non c’è altro posto in cui vorremmo essere in questo momento”

Grosseto torna al centro dell’Europa del baseball

È fatta l’Italia per l’Europeo U18 di Grosseto

 

World Baseball Softball Confederation    ESF  Logo Little League International  logo WBC neutro   logo mlb

logo ICS mint pros Sixtus logo  LOGO CONCLIMA  LOGO JOHNSON

jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });