Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Le parole di Nicola Garbella e Alessandro Maestri al termine di Italia-Olanda

C'è un clima di festa, tifosi che chiedono autografi ai giocatori azzurri al termine della vittoriosa sfida con l'Olanda e chi grida già all'MVP della serie riferendosi a Nicola Garbella, autore di una partita da protagonista con il fuoricampo del pareggio e segnando il secondo punto azzurro: "Volevo solo giocare bene, era la prima volta che indossavo la maglia della Nazionale e volevo far vedere a tutti cosa posso fare e che posso aiutare questa squadra. Siamo una buona squadra, un bel gruppo, giochiamo bene e secondo me abbiamo buone possibilità di andare a Tokyo. Questa sera i nostri lanciatori hanno fatto bene, un buon lavoro tirando strike e alla fine hanno chiuso la partita contro una buona squadra".

Un'impressione di una squadra unita e vogliosa confermata dal 'veterano' Alessandro Maestri: "A volte girando il mondo e giocando a livelli professionali, si perde un po' il divertimento, invece con la Nazionale lo ritrovo sempre. E' stato molto bello rilanciare in Italia dopo tanto tempo". Alla domanda se si enta un leader di questo gruppo il lanciatore azzurro risponde: "E' uno sport di squadra, io oggi alla fine ho lanciato 5 inning, ognuno deve fare il suo e mi fa piacere potere aiutare in qualche modo la Nazionale, ma come dicevo prima è uno sport di squadra ed abbiamo bisogno di tutti".

 

A breve la videointervista di Alessandro Maestri

È una vittoria sull’Olanda il battesimo ufficiale dell’Italia a guida Gerali