Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

È una vittoria sull’Olanda il battesimo ufficiale dell’Italia a guida Gerali

Buona, buonissima la prima per l’Italia di Gilberto Gerali che inaugura la terza edizione delle European Baseball Series con una vittoria per 3-2 contro l’Olanda campione d’Europa, reagendo con un fuoricampo di Nicola Garbella, implacabile all’esordio in azzurro, al fuoricampo di Sams, che aveva mandato in vantaggio gli oranje, e producendo i punti decisivi al sesto, ben protetti da una difesa impeccabile e da un monte di lancio dalla solidità esemplare.

La Nazionale più giovane, l’Italia Under 12 Campione d’Europa, presente al gran completo a Verona per ricevere dalle mani del Presidente della Federazione Andrea Marcon e dal Vice Presidente Fabrizio De Robbio le monete FIBS personalizzate a ricordo e riconoscimento della vittoria continentale, accompagna in campo, per la presentazione, quella maggiore, al suo esordio ufficiale sotto la guida di ‘Gibo’ Gerali, e trasmette ulteriore entusiasmo a una serata dall’atmosfera di festa facilmente percepibile, con tanto pubblico accorso per vedere all’opera gli azzurri.

È un siluro nella notte veronese di Kalian Sams a spezzare l’equilibrio del primo appuntamento fra Italia e Olanda nella terza edizione delle European Baseball Series, un fuoricampo a basi vuote al primo lancio del quarto inning di un Alessandro Maestri molto preciso ed efficace sul monte, con lanci costantemente vicino alle mani dei battitori oranje, fino a questo momento andati in valida solo con il doppio di Leonora nella seconda ripresa.

Lo swing di Kalian Sams (K73 Oldmanagency)Il vantaggio olandese dura pochissimo, perché Nicola Garbella, anche lui da primo uomo dell’inning, nella parte bassa delle stessa ripresa restituisce il favore, picchiando fuori, in campo opposto, il terzo lancio di Kevin Heijstek, ristabilendo la parità.

Nel quinto inning Janssen manda sul monte il primo rilievo, Maikel Rietel, e Gerali fa altrettanto nella parte del alta del sesto, sostituendo Maestri (2 valide e 1 punto concessi in 5.0, con 6 K) con Yomel Rivera, il quale subisce un doppio da van der Meer, ma ne esce bene, facendo battere a terra due facili rimbalzanti per i guanti di Vaglio e Garcia, ottenendo le due eliminazioni necessarie per chiudere l’attacco oranje.

Il sesto è un turno offensivo decisivo per gli azzurri, che infiammano il bel pubblico accorso a gremire il ‘Gavagnin’: dopo l’out di Vaglio, Garbella batte un singolo al centro, ruba la seconda e arriva in terza per il tiro fuori misura di Daal, Garcia, alAlessandro Maestri è stato l'ottimo partente azzurro per gara1 delle EuBS 2017 (K73 Oldmanagency) piatto, è il secondo fuori, poi arrivano in sequenza i singoli a seguire di Alex Sambucci, che fa entrare Garbella per il 2-1, e Mineo, che manda il prima base dell’Italia in terza; per Reitel c’è la visita, che non evita, alla ripresa del gioco, la terza valida consecutiva, ad opera di Mattia Reginato, e il 3-1.

Rivera lancia un ottavo inning da 3 su-3 giù, così come aveva fatto nella parte bassa del settimo il nuovo lanciatore olandese Blosenbroek.

L’ottavo è affidato ai lanci di Ludovico Coveri, il quale lascia al piatto entrambi i Draijer e fa battere facile su Mercuri. È un doppio gioco della difesa olandese sulla battuta di Sambucci, dopo il singolo di Garcia, che chiude la ripresa e manda l’Olanda all’ultima possibilità per riaprire la gara: dopo la volata al centro di van der Meer, è ancora Sams che procura brividi ai tifosi azzurri, con la sua seconda valida della serata, un doppio fra gli esterni, seguito dalla battuta di Kemp su Vaglio, che porta il secondo out, ma anche il corridore in terza, pronto a segnare il 3-2 con il singolo di Leonora, dopo la base per ball a Urbanus.

Ancora brividi nel turno di Croes, che arriva fino al conto pieno, prima del cambio di Coveri che lo costringe a svirgolare un altissimo pop in diamante, preda del guanto di Robel Garcia, che mette il sigillo alla vittoria azzurra.

TABELLINO

20171020 eubs 13 pellissier sergio lancio prima palla ita k73-oldmanagency
20171020  eubs 13 pellissier sergio lancio prima palla ita k73-oldmanagency
20171020 eubs 14 pellissier mineo k73-oldmanagency
20171020  eubs 14 pellissier  mineo k73-oldmanagency
20171020 eubs 16 heijstek kevin ned k73-oldmanagency
20171020  eubs 16 heijstek kevin ned k73-oldmanagency
20171020 eubs 17 garbella nico ita k73-oldmanagency
20171020  eubs 17 garbella nico ita k73-oldmanagency
20171020 eubs 18 janssen steve ned k73-oldmanagency
20171020  eubs 18 janssen steve ned k73-oldmanagency
20171020 eubs 19 reginato mattia ita k73-oldmanagency
20171020  eubs 19 reginato mattia ita k73-oldmanagency
20171020 eubs 20 sams kalian ned homer k73-oldmanagency
20171020  eubs 20 sams kalian ned homer k73-oldmanagency
20171020 eubs 21 garbella sambucci ita festeggia homer k73-oldmanagency
20171020  eubs 21 garbella  sambucci ita festeggia homer k73-oldmanagency

PHOTOGALLERY COMPLETA

 da Verona, Marco Landi