Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo

Sabato 3 settembre alle 15 a Tirrenia la nazionale di baseball esordisce nella Italian Baseball Week contro la Spagna. Si tratta del primo appuntamento ufficiale di avvicinamento all’Europeo, che prende il via il 9 settembre a Hoofddorp in Olanda. La Spagna è anche la rivale principale di un girone che per il resto non sembra preoccupare più di tanto. Ma ci sarà tempo per fare le carte alle avversarie che gli azzurri affronteranno dal 9 settembre. Ora concentriamoci sull’Italia.

Mazzieri e i suoi collaboratori stanno lavorando con una rosa di 30 elementi e all’Europeo i roster saranno di 24 giocatori. Qualcuno che adesso è a Tirrenia non sarà in Olanda e non è nemmeno escluso che entro il 7 settembre (prima di allora, ha chiarito il manager, non sarà disponibile a parlare di giocatori che non ha a disposizione) Mazzieri ottenga qualche rinforzo tra gli atleti di cittadinanza italiana impegnati all'estero. Dalla Italian Baseball Week lo staff tecnico azzurro si attende comunque le indicazioni per fare le scelte su cui ha ancora dubbi. I principali riguardano sicuramente il ruolo di ricevitore, visto che non sono disponibili i titolari degli ultimi 2 Europei: Latorre nel 2012 e Mineo nel 2014. Ma anche in campo esterno non mancano i dubbi. C’è un’assenza eccellente (il Capitano Mario Chiarini, infortunato; dice Marco Mazzieri: "Sarà strano partecipare a una manifestazione internazionale senza di lui") e sono ben 6 i convocati. Partono naturalmente alla pari, ma il rendimento del campionato a far pensare che qualche gerarchia ci possa essere: Sebastiano Poma ha avuto la miglior media battuta della IBL 2016.
A livello di lanciatori manca l’asso (rispetto alla rosa del Premier12 non ci sono 3 partenti: Maestri, Nielsen e Lugo) ma si può contare su Richetti, Escalona e Panerati, che hanno iniziato le partite per Rimini e Bologna tutto l’anno e fino alla finale. Il bull pen sembra offrire diverse alternative e anche tra i rilievi qualche scelta a esclusione i tecnici dovranno farla. Nella partita in famiglia di mercoledì 31 sul monte si sono visti (tutti per un inning) Panerati, Teran, Florian, Rizzo, Coveri, Rivera, Crepaldi e Oberto.
Con Liddi, Mazzanti, Ramos e Sambucci (anche se difficilmente potremo vederli in campo tutti assieme) non mancano poi muscoli ed esperienza in battuta.
“I ragazzi hanno lavorato bene e duro” spiega Mazzieri “Fino qui sono molto soddisfatto”. 

Contro la Spagna inizierà sul monte Oberto e possiamo ipotizzare (si tratta, è bene chiarirlo, di ipotesi non confermate da Mazzieri e in ogni caso ci sarà parecchio turn over) una formazione iniziale con Morreale catcher, Mazzanti in prima, Vaglio in seconda, Liddi in terza, Epifano interbase e una linea di esterni composta da Nosti, Poma e Ambrosino e Ramos come designato.
La presenza di Ramos? Guardate la classifica dei punti battuti a casa. Il nostro mandato è andare in Olanda con la migliore squadra possibile”.

La Spagna è piena di vecchie conoscenze. Ben 5 componenti della rosa giocano o hanno giocato in Italia. Tra questi c’è Ricardo Hernandez, lanciatore numero uno del Rimini dopo l’addio di Candelario. Il neo manager Paco Figueroa può anche conrare su atleti di livello assoluto, come il lanciatore Rhiner Cruz (Triplo A messicano) e l’esterno Fernando Martinez (ex Major League). Sarà indubbiamente un test probante.
La Repubblica Ceca ha un nuovo manager (il canadese Michael Griffin), nessuna particolare novità, e non appare sinceramente competitiva come la squadra iberica. E’ comunque una formazione solida e che raramente si batte da sola, quindi rappresenta un' altra cartina di tornasole. All’Europeo gli azzurri la incontreranno eventualmente nella seconda fase.
L’Italian Baseball Week è un torneo modellato sulle esigenze di preparazione dei 3 manager e prevede partite di 9 e 7 riprese.

IL CALENDARIO   TUTTO sull’ITALIAN BASEBALL WEEK

Oltre a Tirrenia, il torneo si gioca al Campo di Marte di Firenze e riporta dunque nel capoluogo toscano il baseball internazionale, assente dal Mondiale 2009.  La manifestazione si svolge con il supporto di Firenze Viola Super Sport, l'agenzia di stampa che con la Fiorentina Baseball organizza l'evento, e del Comune di Firenze.
L'Italian Baseball Week 2016 è dedicata alla memoria di Pier Paolo Cesare Vita, lo storico Presidente della Fiorentina improvvisamente scomparso nel febbraio scorso. A Vita sarà presto dedicato l’impianto di Firenze.
L’organizzazione gigliata devolverà al fondo per le vittime del recente terremoto, tramite la Croce Rossa di Firenze, tutti gli incassi provento della vendita dei biglietti.
A Tirrenia l’ingresso è invece riservato a operatori media e tesserati FIBS.

TUTTE le INFO su ACCREDITI E BIGLIETTI

di Riccardo Schiroli
con la collaborazione di Marco Landi

World Baseball Softball Confederation
sponsor confederation
ESF
sponsor loyalty
sponsor girandola
sponsor majorleague
sponsor ics
mint pros
sponsor sixtus
jQuery(window).on('load', function() { new JCaption('img.caption'); }); jQuery(function($){ $(".hasTooltip").tooltip({"html": true,"container": "body"}); });