Questo sito web utilizza i cookies per offrire una migliore esperienza di navigazione, gestire l'autenticazione e altre funzioni. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento, l'utente esprime il suo consenso all’utilizzo dei cookies sul suo dispositivo.

 Visualizza la Privacy Policy Approvo
instagramyoutubecustom1

Mondiale Under 12: va al Giappone il big-match con Taiwan

da Taipei City (Taiwan), Fabio Ferrini

Di fronte ad oltre 3500 spettatori, Giappone e Taiwan danno vita ad una delle più belle, se non la più bella partita che il Mondiale Under 12 abbia prodotto fino a questo momento. Ai padroni di casa non è bastato avere il sostegno del numeroso pubblico presente perché la squadra nipponica si è rivelata una macchina quasi perfetta, capace di sfruttare ogni minima occasione spremendo il massimo dalla sole 4 valide toccate. Al contrario Taiwan La ricevitrice del Brasile e la lanciatrice della Repubblica Ceca a fine partita (ADL)riesce a battere 2 hit in più degli avversari, ma, dopo essere passata in vantaggio nel terzo, paga un quarto inning in cui il Giappone ribalta la situazione e produce tutti i suoi punti. Decisivo il triplo a basi cariche di Moriya, poi a sua volta a casa su un'eliminazione in diamante. La squadra nipponica rimane così l'unica imbattuta del girone A. Il Brasile invece aggancia Taiwan in classifica grazie alla vittoria sulla Repubblica Ceca. Una shutout di Matsumura e Chimura trascina i sudamericani che producono tutti i punti alla terza ripresa.

Nel girone B, dove gli Stati Uniti erano fermi per il turno di riposo, Panama festeggia il primo successo del suo Mondiale e lo fa imponendo la manifesta alla Russia (15-0). Nulla da fare per la formazione europea che nulla può contro la no-hit di Serrano e Gonzalez. Partita vibrante tra Hong Kong e Pakistan, dove le difese sono senza dubbio le peggiori in campo. I pakistani gustano il sapore della prima vittoria fino alla quinta ripresa quando vanno in difesa avanti 9-2. Tutto sembra giocare a loro favore ed invece Hong Kong piazza il colpo che non ti aspetti e, pur con sole 3 valide, firma un big-inning da 9 punti con cui ribalta il risultato e porta a casa il successo.
Nell'ultima partita di giornata, altra sfida tra due big del torneo, il Venezuela regola la Corea, al primo ko. Dopo una prima metà di gara in perfetto equilibrio dove erano stati gli asiatici ad andare più vicini al vantaggio lasciando però le basi cariche al secondo con due strikeout, è la squadra sudamericana a rompere l'equilibrio. Con prima e seconda occupate arriva una serie di due singoli, un doppio, firmato Perez, ed un'eliminazione in diamante che producono 4 punti. L'allungo decisivo che manda in archivio la gara arriva all'attacco successivo dove il Venezuela fissa il punteggio sul 7-0. E a nulla serve alla Corea il sussulto d'orgoglio nel finale se non a fissare il risultato sul 7-3.

RISULTATI E CLASSIFICHE

STATISTICHE